15 Aprile 2018 - Redazione Isola24Sport

Vittoria da cinque punti per Alghero, clamorosom ko per Capoterra

ALGHERO - Vittoria netta e cinque punti utilissimi per la classifica da parte dell'Amatori Alghero, che nel match valido per il girone 1 del campionato nazionale di serie B di rugby, batte 52-12 lo Chef Piacenza. Sfida senza storia sul manto erboso di Maria Pia, con sei mete algheresi già nel primo tempo, concluso sul 38-0. In meta nella prima frazione di gioco per tre volte Armani (tutte trasformate da Anversa, al 7', al 24' ed al 33'), Ceglia al 20', Bortolussi al 37' e Pesapane allo scadere (Anversa trasforma). Al 40', cartellino rosso per Grandi. L'avvio della ripresa non muta il copione, con Armani ancora in meta al 47' (e Anversa trova i pali). Tra il 65' ed il 75', anche Piacenza muove il suo tabellino, con una meta tecnica ed una di Forestelli (con Salaris fuori al 73' per un cartellino giallo).  Al minuto 83, giallo anche per Ilie. Tre minuti dopo, la sfida si chiude sul 52-12, con la meta di Serra trasformata da Anversa. Con questo risultato, l'Amatori risale al secondo posto, visto che nel big match tra Edilnol Biella e Cus Milano, sono stati i lombardi ad imporsi per 21-28. La classifica ora dice: Cus 75, Amatori 73, Biella 72 e Monferrato (vincente per 50-5 sulla Probiotical Amatori Novara) 71.

AMATORI ALGHERO: Bortolussi (25st Peana), Francesio (11’st Madeddu), Serra, De Jager, Pesapane (8’st Sanciu), Anversa, Armani, Fernandez, Fall, Ceglia, Tevdoradze (1’st Daga), Paco (11’st Delrio), Prette (20’st Ilie), Spirito (20’ Marrosu), Salaris. Coach Marco Anversa.

CHEF PIACENZA: Toscani, Nosotti, Grandi, Sartori, Papamarenghi, Zampedri, Trabacchi, Busato, Vincic, Forestelli, Canderle (32’st Castruccio), Casali, Berzieri (8’st Baccalini), M.Alberti, A.Alberti (8’st Barzan). Coach Sandro Pagani.

PUNTI: 7’ meta Armani, trasforma Anversa; 20’ meta Ceglia; 24’ meta Armani, trasf. Anversa; 33’ meta Armani, trasf. Anversa; 37’ meta Bortolussi; 41’ meta Pesapane, trasf. Anversa; 7’st meta Armani, trasf. Anversa; 25’st meta tecnica Piacenza; 35’st meta Forestelli; 46’st meta Serra, trasf. Anversa.

CAPOTERRA – Incredibile sconfitta esterna dell’Amatori Rugby Capoterra sul campo del Lumezzane: 38-35 (5-2). In vantaggio sul 35-17 al 22’ del secondo tempo, (massimo vantaggio 32-7 al 47’) la squadra allenata da Lisadro Villagra, in soli 18’ si fa raggiungere e superare da un Lumezzane mai domo e bravo a sfruttare al meglio un incredibile calo mentale da parte della squadra ospite. Capoterra, fino a quel momento aveva fatto tutto bene, ottenendo anche il bonus, ma d’improvviso ha sciupato tutto regalando: campo, mete e punti alla formazione di casa che non si è fatta pregare per recuperare con certosina pazienza lo svantaggio e punire il XV di Villagra con un parziale di 21-0. Capoterra teneva molto a questa sfida. Una vittori avrebbe regalato all’Amatori un buon biglietto da visita in vista del derby di domenica prossima contro l’Alghero, e in effetti Aru e compagni fino a quel fatale 22’, avevano fatto le cose quasi con perfezione chirurgica: trovando mete, punti su piazzato e belle azioni. Poi qualcosa si è rotto. Certo la mancanza di diversi infortunati tra i titolari ha indebolito il gruppo che forse non ha retto alla pressione avversaria o forse si è sentito appagato e sicuro di quanto svolto: sbagliando i calcoli. Si parte con qualche minuto di studio per le due formazioni in campo poi è il Lumezzane a rompere il ghiaccio e trovare, al 13’ la prima meta del pomeriggio (7-0). Tre minuti dopo arriva un cartellino giallo per i padroni di casa e la conseguente punizione è trasformata da Mattia Aru (7-3). Lo stesso estremo isolano, subito dopo, firma la meta e la trasformazione che porta Capoterra in vantaggio sul 10-7. L’Amatori è scatenato. Lotta su ogni parte del campo la squadra di Lisandro Villagra concedendo ben poco agli avversari che, al 30’ capitolano nuovamente con Sangiorgi (17-7 con trasformazione di Aru). L’Amatori prova a dilagare con meta di Santillo (trasformata) e piazzato di Aru che consente alla formazione isolana di andare negli spogliatoi per il riposo sul 25-7.

Al rientro subito meta, ancora con Aru, che trasforma e porta i suoi sul 32-7. Vantaggio importante arrivato anche grazie a delle belle azioni. Al 15’ si rivede il Lumezzane che, pian pianino prova a rialzare la testa riuscendo a trovare un varco nella difesa del Capoterra per piazzare l’ovale tra i pali. Subito dopo arriva anche una punizione e il XV lombardo  rosicchia qualche punto (32-17 al 20’ per Capoterra). Al 22’ è l’Amatori a muovere il risultato trovando altre tre punti su calcio di punizione di Aru (35-17). È l’ultimo acuto per la compagine sarda che subito dopo subisce la pesante reazione del Lumezzane. Arrivano: una meta (35-24) poi il giallo a Sangiorgi e una nuova meta per la squadra di casa (35-31 al 35’). Il XV di Villagra prova a stringere i denti, ma a 2’ circa dal fischio finale il Lumezzane mette la ciliegina sulla torta trovando una nuova meta che viene trasformata rendendo inutile il disperato tentativo di rimonta da parte di capitan Garau e compagni.

Lumezzane: Piovani, Cavagna, Seye, Qyra, Cuello, Scotuzzi, Berardi, Scanferla, Lupatini, Cosio, Morandi, Franceschini, Codinotti, Pagnoni, Rocco, Allenatore: Filippini. A dispozione: Corvino, Magli, Rossetti, Bertussi, Moreschi, Sala, Savardi.

Amatori Capoterra: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Peddio, Sainas, Thioye, Lupi, Busser, Villagra, Aru, Bousmina, Loddo, M. Garau, Stara, Santillo. Allenatore: Villagra. A disposizione: Geraci, Uccheddu, N. Garau, Greco, Ambus, Ferrini, Congiu.

Arbitro: Franco (PN).