3 Dicembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Domenica d’oro per Alghero e Capoterra: battute 49-39 Piacenza e 15-0 Lumezzane

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Lupi, Mariottini, Thioye, Sainas, Busser, Villagra, Al. Baire, Stara, GM. Baire, M. Garau, Santillo, Aru. A disposizione: Uccheddu, N. Garau, Peddio, Ciprietti, Bousmina, Loddo, Ferrini. Allenatore: Villagra.

LUMEZZANE: Seye, Corvino, Magli, Rossetti, Tebaldini, Scanferla, Cuello, Smaniotto, Lupatini, Lepre, Franceschini, Savardi, Pagnoni, Bandera. A disposizione: Piovani, Cavagna, Qyra, Berardi, Cosio, Bonetti, Bushi. Allenatore: Filippini.

Arbitro: Simone Sironi di Roma.

Note: al 9’ del secondo tempo cartellino giallo a Lisandro Villagra (Capoterra). Al 40’ del secondo tempo cartellino giallo a Michele Lupi (Capoterra) e Pierangelo Pagnoni (Rugby Lumezzane)

E’ arrivata la vittoria, ma non il sorpasso in classifica nei confronti del Lumezzane Rugby, battuto questo pomeriggio al comunale di via Trento per 15-0 dall’Amatori Rugby Capoterra. Settima di andata positiva per la formazione isolana che, non solo è ritornata al successo nel campionato di serie B maschile, ma finalmente ha potuto schierare, per la prima volta nella stagione in qualità di giocatore anche il tecnico argentino Lisandro Villagra. Successo netto e senza sbavature quello dell’Amatori che cui è mancato solo il punto bonus, quello che le avrebbe permesso di accasarsi al sesto posto in solitario. Il freddo e la pioggia hanno anche contribuito a rendere caute le due squadre, in particolare nei primi 40’ di gioco. E’ l’Amatori ad aprire le danze dopo soli 3’. Un "piazzato" assegnato ai padroni di casa che viene agevolmente trasformato da Mattia Aru (3-0). La reazione del Lumezzare non è immediata. Capoterra chiude bene tutti i varchi in difesa, ma al 10’ viene punita dall’arbitro che assegna alla formazione ospite una punizione. Il piazzato calciato da Gianluca Lepre, però, non passa attraverso i pali. Si gioca prevalentemente a centrocampo con il XV di Villagra che con attenzione e determinazione blocca, quasi sul nascere tutti gli interventi offensivi del Lumezzane. Il primo tempo si chiude sul 3-0 per Capoterra. Più viva la gara nella ripresa. Al 9’ ancora una punizione, ancora un piazzato per pareggiare da parte del Lumezzane e ancora un errore de Gianluca Lepre, stasera davvero sfortunato nei tiri da fermo. Al 15’, dopo un giallo a Villagra comincia per il Capoterra la girandola dei cambi. Entrano Uccheddu e Peddio al posto di Carrone e Sainas. Ma nonostante i volti nuovi la gara stenta a decollare. Tutto, praticamente si decide a 1 minuto (o quasi) dalla fine delle ostilità. Al 39’ infatti Carlo Stara riesce a eludere la sorveglianza della retroguardia lombarda e trova di forza la via dei pali (8-0). La trasformazione è materia di Mattia Aru che, purtroppo sbaglia. Lo stesso Stara subito dopo viene sostituito da Bousmina. A gara praticamente finita arriva l’altra meta per Capoterra. Fa tutto Alessandro Baire. Prima piazza il pallone tra i due pali e poi mette la firma sulla trasformazione della meta. L’ultimo sussulto in un pomeriggio di grandi soddisfazioni.

CHEF PIACENZA: Fuina, Toscani, Zampedri, Sartori (45’ Grandi), Papamarenghi, Trabacchi, Michel, Stead, Vincic, Benelli, Bonatti, Casali (79’ Cianci), Berzieri, Alberto, Barzan (72’ Baccalini). Coach Pagani e Toscani

AMATORI ALGHERO: Deligios (79’ Peana), Delrio, Serra, Francesio, Pesapane (79’ Bombagi), Anversa, Armani, Fernandez, Fall, Ceglia, Tevdoradze, Paco, Prette (79’ Paddeu), Spirito (79’ Ilie), Mannucci (55’ Ilie). Coach Marco Anversa

ARBITRO: Federico Boraso di Rovigo

PUNTI: 6’ meta Fernandez, trasforma Anversa; 11’ meta Barzieri, trasf. Trabacchi; 14’ meta Armani, trasf. Anversa; 18’ calcio piazzato Trabacchi; 25’ meta Armani, trasf. Anversa; 28’ meta Papamarenghi, trasf. Trabacchi; 34’ meta Benelli, trasf. Trabacchi; 50’ cp Trabacchi(27-21); 70’ meta Paco, trasf. Anversa; 63’ meta Fuina, trasf. Trabacchi; 67’ meta Pesapane, trasf. Anversa; 74’ meta Francesio, trasf. Anversa; 79’ meta Anversa, trasf. Anversa; 83’ meta Cianci

L’Amatori Alghero riparte con una vittoria per 39-49 sul campo dello Chef Piacenza e conquistando altri cinque punti utili per la classifica. Un punto, invece, per i padroni di casa. Botta e risposta in avvio tra le due squadre, con le mete di Fernandez (al 6') e di Barzieri (all'11), trasformate rispettivamente da Anversa e Trabacchi. Poco prima del quarto d'ora, meta di Armani trasformata da Anversa ed Alghero di nuovo in vantaggio. Trabacchi trova un piazzato al 18', ma ancora la coppia Armani-Anversa confeziona il 10-21 al 25'. Reazione piacentina, con le mete di Papamarenghi al 28' e di Benelli al 34' (entrambe trasformate da Trabacchi), per il 24-21 che manda le due squadre al riposo. Al 55', un piazzato di Trabacchi vale il +6 Piacenza. Nuovo botta e risposta tra le due squadre, con le mete di Paco (al 20') e da Fuina (tre minuti dopo), con le trasformazioni di Anversa e Trabacchi. Ma arriva la decisiva folata algherese, con tre mete nel giro di poco più di dieci minuti (Pesapane al 67', Francesio al 71' ed Anversa al 79'), tutte trasformate dall'allenatore-giocatore algherese, per il 34-49 che chiude virtualmente il match. Nel recupero, arriva la meta di Cianci, che vidima un punto ai padroni di casa.