8 Aprile 2018 - Redazione Isola24Sport

Capoterra ritrova il successo. Cade Alghero in casa del Cus Milano

CAPOTERRA – Prima la paura, poi la festa per la nuova vittoria dell’Amatori Rugby Capoterra che batte al comunale la Union Rugby Milano per 41-22, conquista 5 punti e consolida il quinto posto nella classifica del Girone 1 della serie B maschile di Rugby.

Sfida non facile quella che, in via Trento questo pomeriggio, metteva di fronte la squadra allenata da Lisandro Villagra contro un Milano che, pur occupando la decima piazza, aveva intenzione di venire in Sardegna per conquistare punti. E in effetti, soprattutto nei primi 40’ la squadra lombarda ha dato davvero del filo da torcere a Mattia Aru e compagni. Ma anche il Capoterra ci ha messo del suo concedendo troppi metri agli avversari per errori che permettevano alla formazione lombarda di "organizzare" delle mischie nella metà campo. Errori che hanno dato a Milano la possibilità di passare per due volte in vantaggio.

Poi nella ripresa il tecnico Lisandro Villagra ha chiesto più cattiveria al gruppo e soprattutto quella concentrazione necessaria per avere la meglio sugli avversari, chiudendo bene i varchi in difesa e trovando in velocità (gioco che predilige l’Amatori) le mete vincenti. E in effetti nella seconda parte Milano ha visto davvero poco l’ovale con Capoterra che ha dominato senza problemi, grazie alle rotazioni dalla panchina e alle indicazioni tecniche.

E dire che il match dopo 3’ si è subito messo bene per Aru e compagni. Un intercetto di Bousmina che riesce a farsi gioco della difesa ospite per depositare tra i pali. La trasformazione è di Mattia Aru. Sul 7-0 l’Amatori prova ad amministrare, ma Milano non vuole issare subito la bandiera della resa. Lotta su ogni palloni e al 10’ riesce ad andare in meta e a trasformare, arrivando così al pareggio (7-7). La gara stenta a decollare. Milano punzecchia (passa in vantaggio con un piazzato 10-7 al 16’) mentre Capoterra prova a sfruttare qualche sbavatura difensiva avversaria per trovare il varco giusto. Ci riesce al 31’ Gianmarco Baire. Implacabile Aru nella trasformazione e nuovo vantaggio per la squadra di casa che al 40’ crolla nuovamente, punita dalla determinazione di Nicolò Bienati che mette la firma sulla meta che Federico Riva trasforma. Il tempo si chiude con Milano in vantaggio per 17-14.

Al rientro la musica cambia. In apertura  Thioye va subito in meta con Aru che firma il 21-17 dopo 5’ è la volta di Poloni (the man of the match) a trovare un maul (con Aru che non sbaglia). Sul 28-17 Villagra esce dal campo per lasciare spazio a Loddo. Al 22’ l’arbitro assegna a Capoterra un piazzato che Aru difficilmente sbaglia. Milano è alle corde. Capoterra capisce il momento e infierisce con Thioye (38-17). Al 27’ altri cambi. Entrano Nicolò Garau, Burini e Congiu al posto di Carrone, Poloni e Gianmarco Baire.  Al 32’ arbitro protagonista e giallo a Sainas. Ne approfitta Milano per andare in meta ( non trasformata), ma Aru praticamente a tempo scaduto mette la firma sull’ultimo piazzato. Quello che consegna a Capoterra la vittoria e i 5 punti.

Amatori Rugby Capoterra: Carrone, Sangiorgi, Uccheddu, Peddio, Poloni, Lupi, Greco, Busser, Villagra, Aru, Bousmina, M. Garau, GM. Baire, Stara, Santillo. Allenatore: Lisandro Villagra. A  disposizione: Burini, Thioye, N. Garau, Loddo, Sainas, Ferrini, Congiu.
Amatori Union Rugby Milano: Piciaccia, Ballabio, Pisani, Caputo, Sirtori, Mastromauro, Morosi, Demolli, Gini, Riva, Buongiorno, Bienati, Castello, Di Ceglia, Telli. Allenatore: Giorgio Buongiorno. A disposizione: Guidetti, Martina, Gola, San Martin, Daturi, Di Benedetto.
Arbitro: Markus Dosti di Roma.

MILANO -