29 Ottobre 2017 - Redazione Isola24Sport

Alghero a valanga su Bergamo (71-22) impresa del Capoterra che ferma la capolista Biella (26-24)

CAPOTERRA - L’impresa della quinta di andata l’ha certamente firmata l’Amatori Capoterra che, tra le mura di casa, ha messo al tappeto la Edilnol Rugby Biella per 26-24 (4-2). Eroe di un pomeriggio, dove il maestrale ha in qualche modo messo in difficoltà le due squadre, è stato Mattia Aru. La scorsa settimana l’errore sul "piazzato" all’ultimo secondo, aveva fatto sfumare la vittoria in casa del Piacenza, stavolta il "gioiello" del Capoterra non ha fallito il tentativo e regalato il successo, meritato, alla sua squadra. Chi, questo pomeriggio, si attendeva una gara a senso unico, dominata per tutti gli 80’ dalla squadra piemontese, è rimasto deluso. E’ stata una sfida dai due volti. Dominata dal Capoterra nei primi 40’ e riaperta dal Biella nella seconda parte. Ma quanto orami tutti pensavano ad un successo della capolista, nel finale è arrivata la punizione di Aru a regalare al Capoterra la vittoria davanti ai suoi tifosi. Si parte con le due squadre che si controllano e si studiano. Non arrivano le mete, ma è l’Amatori Capoterra che muove il risultato trovando i punti con i "piazzati". Due trasformati magistralmente da Mattia Aru. Sul 6-0 arriva la reazione di Biella. Prima sbaglia un calcio piazzato con Cerruti e poi trova la meta con Barbera anche se Cerruti non riesce a trasformare (6-5). La replica arriva dopo soli 5’. La pressione del Capoterra si fa asfissiante, nel tentativo di trovare qualche varco nella difesa ospite. Al 35’ il lavoro dell’Amatori porta Marcello Garau a piazzare l’ovale tra i pali del Biella. Aru non sbaglia la trasformazione. Il primo tempo si chiude con l’Amatori Capoterra in vantaggio sul 13-5.

Prevedibile, dopo il riposo, arriva la reazione della formazione ospite. Dopo 2’ di gioco, subito la meta di Piatti trasformata da Cerruti. Nel giro di 9’ altre due mete per Biella (intervallate da un piazzato di Aru) che si porta in testa sul 24-16. La gara sembra segnata, ma l’Amatori non si arrende. Al 18’ esce Ferrini (infortunio) sostituito da Stara e al 23’ i pali trovano l’ovale di Santillo con Aru che trasforma (24-23 per Biella). Girandola di cambi per l’Amatori Capoterra. Escono: Carrone, GM. Baire, Busser, Sangiorgi, sostituiti rispettivamente da: Uccheddu, Loddo, Greco, M. Garau. Si gioca a centrocampo con la compagine ospite che prova ad addormentare il match e trascinarlo fino in fondo. Ma all’80’ arriva la doccia fredda per Biella. Un piazzato che Aru, con sangue freddo trasforma, prima di venire travolto dall’affetto di tutta la squadra.

Amatori Rugby Capoterra: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Mariottini, Lupi, Thioye, Peddio, Busser, Ambus, Al. Baire, Santillo, GM. Baire, M. Garau, Ferrini, Aru. Allenatore: Villagra. A disposizione: Uccheddu, Geraci, N. Garau, Greco, Gabbi, Loddo, Stara.
Biella Rugby Club: Pianigoni, Romeo, Zamolo, Bertone, Panaro, Barbera, Pellanda, Vezzoli, Dever, Grosso, Piatti, Laperuta, Ongarello, Cerruti, Musso. Allenatore: Douglas. A disposizione: Gatto, Zacchero, Pizzanelli, Eftimie, Ghitalla, Marcuccetti, Galfione.
Arbitro: Gabriel Chirnoaga (RM)

----------------------------------------

Ancora un bonus per l'Amatori. Nel match valido per la quinta giornata del girone 1 del campionato nazionale di serie B, il XV algherese sbanca con un eloquente 22-71 il campo del fanalino di coda Bergamo, conquistando altri cinque punti utili per la classifica. Primo punto stagionale per gli orobici, sempre ko in questo avvio di stagione. Algheresi in vantaggio al 10' con un piazzato dell'allenatore-giocatore Anversa, ma due mete locali (Deretti al 13' e Rosa quattro minuti dopo) valgono il 10-3 Bergamo. Da questo momento in poi, è un monologo ospite, con il piazzato di Anversa (23'), la meta di Ilie trasformata da Anversa (25'), le mete di Pesapane (29'), Tevdoradze (trasformata da Anversa al 32'), Francescio (trasformata da Bombagi al 39') e Fernandez (al 41'), per il 10-37 che chiude il primo tempo.

Nella ripresa, la musica non cambia, con le mete di Bortolussi in apertura (trasformata da Bombagi), di Pesapane (al 47'), di Mannucci (al 54'), di Ceglia (trasformata da Bombagi al 59') e di Bortolussi (al 60'). Match virtualmente chiuso sul 10-66, ma si registra comunque una reazione dei padroni di casa, che con la meta di Biggi al 66’ e di Farina al 74’ (trasformata da Vallino), si portano sul 22-66. Allo scadere, la meta di Delrio vidima il 22-71 finale.

BERGAMO: Allas De Beni (55’ Spreafico Morè), Deretti (59’ Biggi), Salvini, Tasca, Rosa, Vallino, Cocca, Rota (59’ Macaccaro), Gazzaniga, Baraggia, Acerbis (44’ Gaffuri), Farina, Parisini (46’ Plevani), Brignoli, Facchinetti (55’ Zinesi). Coach Danilo Beretta. AMATORI
ALGHERO: Bortolussi, Arru (59’ Martiti), Serra, Francesio (55’ Delrio), Pesapane (51’ Madeddu), Anversa (35’ Peana), Bombagi, Fernandez, Daga (43’ Paddeu), Ceglia, Tevdordze, Fall, Ilie, Spirito, Mannucci. Coach Marco Anversa.
ARBITRO: Pierangelo Savio di Torino.