4 Novembre 2018 - Ignazio Caddeo

Amatori Alghero, primo stop in campionato: la Capitolina passa a Maria Pia 25-19 e i catalani perdono il primato

Troppi errori da parte del XV isolano

AMATORI ALGHERO: Bortolussi, Delrio, Serra (2’st Arru), Micheli, Madeddu, Oneone, Armani, Fernandez, Sciacca, Ceglia, Fall, Tesu, Stefani (5’st Salaris), Spirito, Ilie (5’st Prette). Coach Tino Paoletti

UNIONE CAPITOLINA: Romano, Marini, Iacolucci, Bonini, Rosato (34’st Aquisti), Mazzi (34’st Ortega), Vannini, Cerqua, Ragaini, Zandri, Trapasso (36’st Casini), Franco (34’st Belcastro), Montagna (18’st Orabona), Polioni, Berardi. Coach Fabio Ianni

ARBITRO: Federico Vedovelli

PUNTI: 4’ meta Sciacca, trasforma Micheli; 22’ meta Romano, trasf. Mazzi; 25’ meta Raffaele Madeddu, trasf. Micheli; 28’ meta Trapasso, trasf. Mazzi; 34’ meta Rosato; 5’st calcio piazzato Mazzi; 14’st cp Mazzi; 27’st meta R.Madeddu.

ALGHERO - Prima sconfitta stagionale per l’Amatori Alghero che nel match valido per la quarta giornata del girone 3 del campionato di serie A di rugby ha ceduto per 19-25 all’Unione Capitolina, giunta in Sardegna come seconda della classe ed ora nuova prima della classe. Terzo posto per gli algheresi (sorpassati anche dal Pesaro), oggi senza Paco e Pesapane impegnati con l'Italian classic alle Bermuda. Ora pausa dei campionati per i test match di Novembre che vedranno impegnata l’Italrugby anche contro gli All Blacks. Si ritornerà a giocare domenica 2 dicembre in trasferta a Catania. Quella disputata a Maria Pia è stata una partita di gran ritmo ed equilibrio nel primo tempo mentre nella ripresa sono stati commessi troppi errori contro una squadra attrezzata, che sa muover palla e che è riuscita a difendere i vari tentativi di assalto dei padroni di casa. La formazione algherese ha sbagliato molto sulle fasi statiche, le touche e probabilmente è mancata anche quella dose di fortuna che avrebbe impedito al piede solitamente preciso di Micheli di centrare un palo su un piazzato che avrebbe accorciato le distanze. "Amarezza per una gara che, anche se non meritatamente, avremmo potuto vincere – ha commentato con un pizzico di rammarico il vicepresidente Alessandro Pesapane - Troppi gli errori commessi, non abbiamo disputato una buona partita sotto l’aspetto tecnico e comunque complimenti alla Capitolina per la vittoria. Ora c’è la pausa, si riprenderà con una trasferta importante in Sicilia". Gli algheresi hanno sbloccato per primi il risultato, al 4’, con una meta di Sciacca, trasformata da Micheli. Pareggio ospite al 22’, con la meta di Romano e la trasformazione di Mazzi. Ancora locali avanti al 25’, con la meta di Raffaele Madeddu, ancora trasformata da Micheli. Ma passano solo tre minuti ed è Trapasso ad andare in meta, con Mazzi che calcia il 14-14. Il primo tempo si chiude con i romani avanti 14-17, grazie alla meta di Rosato al 34'. Nella ripresa, l'Unione allunga con due piazzati di Mazzi, al 45' ed al 59', per il 14-25. Ultimo squillo algherese, ancora con Madeddu, che va in meta al 67'.