6 Aprile 2019 - Ignazio Caddeo

Amatori Alghero impegnata in casa con Firenze: obiettivo vittoria e punti bonus

Serie B. Ko pesante per il Capoterra a Lecco: 59-10

ALGHERO – Amatori in campo domani, per la sedicesima giornata del girone 3 del campionato di serie A di rugby. A Maria Pia arriva la Toscana Aeroporti i Medicei Firenze. L'appuntamento è alle 15.30, per la sfida diretta dal signor Lorenzo Imbriaco di Bologna. Dopo l’amara trasferta sul campo del Prato Sesto, con la sconfitta per 43-23, il XV algherese punta alla vittoria. La formazione fiorentina staziona nella zona bassa della classifica, a pari punti con L'Aquila e Primavera. Una squadra, i Medicei, che sicuramente ha un valore più elevato della posizione occupata attualmente e che arriverà in Sardegna per portare via punti. All’andata, l’Alghero vinse in terra toscana e domani vuole bissare il successo per restare a contatto con le prime tre della classifica: Unione Capitolina, Bingo family Amatori Catania e Cavalieri Prato Sesto. Coach Tino Paoletti dovrà ancora fare a meno di Pesapane e Fall, fuori per infortunio.

SERIE B. È rimasto in partita per almeno mezz’ora, poi altri infortuni, sfortuna e gli avversari hanno fatto il resto. Trasferta da dimenticare per l’Amatori Rugby Capoterra sconfittasul campo del Tutto Cialde Rugby Lecco con il punteggio di 59-10.  Gara difficile aveva pronosticato, alla vigilia del match, l’allenatore del Capoterra Lisandro Villaga, e il tecnico argentino non ha sbagliato la sua previsione. Lecco ha gettato in campo tutto, proprio tutto per conquistare i cinque punti e bloccare un Capoterra che ha sofferto per tutti gli 80’ di gioco.  Il 3-0 iniziale, arrivato su punizione trasformata da Alessandro Baire è davvero illusorio. Il tempo per organizzare la squadra in campo da parte del tecnico Damiani e il Tutto Cialde comincia la sua gara, trovando dopo 12’ la prima meta della serata.  Non arriva la trasformazione (5-3) e l’Amatori cerca subito di reagire. Lecco però non regala centimetri in difesa. Blocca quasi sul nascere tutte le iniziative del Capoterra e, sfruttando la velocità degli esterni e la forza del gruppo riesce al 17’ a "bucare" nuovamente la retroguardia isolana. Arriva la seconda meta e, soprattutto arriva anche la trasformazione (12-3).  E anche gli infortuni, fanno da contorno alla sfida. Quelli che, ancora una volta, mettono in crisi il tecnico argentino. Esce Busser (sostituito da Stara). Lecco però non si ferma e continua ad infierire trovando al 19’ , ancora una volta la via dei pali. L’ovale inesorabilmente finisce in meta come i due punti della successiva trasformazione. Sul 19-3 il Tutto Cialde rifiata e l’Amatori ne approfitta per farsi vedere dalle parti della retroguardia ospite. La palla vola via velocemente finchè Poloni non trova un varco e firma la meta (purtroppo l’unica) del Capoterra. La trasformazione è affidata ad Alessandro Baire che non sbaglia. Siamoal 28’, qualche altro minuto di gioco a centrocampo per le due squadre poi un nuovo acuto dei padroni di casa e due nuove mete che vengono anche trasformate. Il tempo si chiude con il Tutto Cialde in testa per 33-10. La gara sembra segnata anche perché alla ripresa arriva subito una meta da parte del XV lombardo che vola via (40-10). Villagra cerca di sfruttare la panchina, ma senza grandi risultati. Lecco è padrone del campo (nel frattempo si infortunano anche Celembrini e Greco) , mentre Capoterra appare disorientato e incapace di reagire. I padroni di casa incrementano con altre mete mentre Capoterra cerca solo di limitare i danni in modo da rendere meno amara la sconfitta.