9 Gennaio 2019 - Redazione Isola24sport

Cagliari: otto giocatori in scadenza di contratto

Siamo ufficialmente entrati nel vivo del calciomercato invernale.
Ebbene sì, la pausa della Serie A al termine del girone d'andata ha coinciso con l'inizio del calciomercato di gennaio, la classica sessione di riparazione all’interno della quale le società proveranno a ritoccare gli organici laddove necessario.
Le trattative sono entrate nel vivo già da giovedì 3 gennaio 2019 con la deposizione di alcuni contratti in Lega. Per quanto riguarda, invece, la data di chiusura, questa era stata inizialmente fissata al 18 gennaio, il giorno prima della ripresa del campionato. In seguito alla richiesta dell’assemblea della Lega Serie A, però, si è deciso di spostare la fine del mercato di riparazione al tradizionale 31 gennaio, in modo tale da potersi allineare ai principali campionati stranieri. 

Proprio in perfetto clima da calciomercato, in casa Cagliari si è manifestata una questione decisamente importante legata ai rinnovi contrattuali. Questa particolare questione vede coinvolti ben otto giocatori della prima squadra e verrà affrontata in gran parte solo dopo la chiusura del calciomercato. 

Infatti Marco Sau, Luca Cigarini, Marco Andreolli, Darijo Srna, Daniele Dessena, Fabio Pisacane, Simone Padoin e Rafael hanno il contratto in scadenza nel 2019 e la società dovrebbe affrettarsi a rinnovarli prima di correre il rischio di perderli a 0 da svincolati.
 Analizziamoli uno per uno cominciando da Marco Sau. Al momento non ci sarebbe niente che potrebbe far pensare ad una separazione fra l'attaccante di Tonara classe 1987 ed il Cagliari. Maran ha piena fiducia in lui e questo dovrebbe portare ad un rinnovo di uno o due anni senza particolari patemi.

Discorso simile anche per quanto riguarda Luca Cigarini, centrocampista classe '86. Se nel caso di Sau c’è fiducia da parte di Maran, non si può dire lo stesso per Cigarini, al quale è stato preferito più volte Bradaric. La società, però, non sembra avere alcuna intenzione di perdere il giocatore a 0. Nei prossimi giorni, il procuratore ed il suo assistito si incontreranno per valutare la situazione.

Discorso più spinoso, invece, per Marco Andreolli. Il difensore ex Inter non riesce a trovare spazio nella retroguardia rossoblù oltre ad avere un ingaggio piuttosto oneroso per le casse isolane. Tutto questo potrebbe rendere difficile un eventuale rinnovo. Per lui, quindi, si fa sempre più viva l’ipotesi di una cessione a gennaio. In caso contrario, potrebbe lasciare il Cagliari in seguito alla naturale scadenza del suo contratto.
Per quanto riguarda il nuovo arrivato Darijo Srna, classe '82, la questione è invece semplice: la sua permanenza è certa fino al termine del campionato poi, una volta concluso il torneo, la società deciderà se esercitare o meno la clausola di rinnovo per un altro anno. 

Rinnovo in vista, invece, per Daniele Dessena, il quale sembra aver ritrovato con Maran uno standard di rendimento accettabile. Giocatore ed agente lavorano per una fumata bianca che appare sempre più vicina anche per la profonda stima che tutto l'ambiente prova nei confronti del numero 4 rossoblù.
Situazione più complessa, invece, per Fabio Pisacane, difensore classe 1986. Il giocatore ha ricevuto numerose richieste soprattutto da Cremonese ed Udinese, le quali spingono per averlo. Il Cagliari dovrà cercare di premunirsi blindandolo con un nuovo e più importante contratto prima che a proporglielo sia un'altra società.
Per Simone Padoin, centrocampista classe '1984, vale lo stesso discorso di Marco Sau: non c'è nessun motivo per cui le parti non decidano di rinnovare la propria collaborazione ancora per uno o due anni.
Infine, per quanto riguarda Rafael, la decisione verrà presa a breve: la discriminante in questa trattativa sarà la voglia del portiere di giocare o meno a Cagliari, considerando soprattutto che, data anche l'esplosione di Cragno, le possibilità sono davvero poche. Per lui si era fatta avanti la Cremonese di Rastelli e attualmente si attendono sviluppi.

Siamo ufficialmente entrati nel vivo del calciomercato invernale.
Ebbene sì, la pausa della Serie A al termine del girone d'andata ha coinciso con l'inizio del calciomercato di gennaio, la classica sessione di riparazione all’interno della quale le società proveranno a ritoccare gli organici laddove necessario.
Le trattative sono entrate nel vivo già da giovedì 3 gennaio 2019 con la deposizione di alcuni contratti in Lega. Per quanto riguarda, invece, la data di chiusura, questa era stata inizialmente fissata al 18 gennaio, il giorno prima della ripresa del campionato. In seguito alla richiesta dell’assemblea della Lega Serie A, però, si è deciso di spostare la fine del mercato di riparazione al tradizionale 31 gennaio, in modo tale da potersi allineare ai principali campionati stranieri.

Pagina a cura di Snai.it