4 Settembre 2018 - Ignazio Caddeo

Una conferma e due novità nello staff tecnico dell’Hermaea Olbia

Coach Anile potrà avvalersi della collaborazione di Matteo Meloni e Daniele Colombino. Marco Spano sarà ancora il preparatore atletico

OLBIA - Per la stagione 2018/19 Michelangelo Anile, head coach dell’Hermaea Olbia, sarà affiancato dall’allenatore in seconda Matteo Meloni, dallo scoutman Daniele Colombino, e dal confermato preparatore atletico Marco Spano.  Classe 1984, originario di Mogoro, Matteo Meloni torna in Sardegna dopo una positiva parentesi nei quadri tecnici del settore giovanile del CUS Torino Volley. Abbandonata presto l’attività agonistica, condotta perlopiù nella squadra della sua città, Meloni ha scelto di intraprendere il percorso da tecnico, collaborando, tra le altre, con San Paolo Oristano e Ales. In seguito al trasferimento a Torino per l’ottenimento della Laurea Magistrale in Scienze Motorie, è entrato a far parte dello staff di Collegno. Ora la chiamata dell’Hermaea: "Sono felice – ammette – si tratta di un’occasione irripetibile. Poter allenare in Serie A, per di più nella mia terra, è qualcosa di entusiasmante".

Tornerà dopo qualche anno a occuparsi di statistiche il 36enne sassarese Daniele Colombino. Dopo una carriera da giocatore interrotta presto per poter concludere il percorso di studi in Ingegneria a Milano, ha allenato per un decennio nei campionati regionali dividendosi tra Serie C e Serie D. Nel massimo torneo regionale è stato head coach del San Giuseppe (sia maschile che femminile), mentre in Serie D ha saputo condurre la Stella Maris Porto Torres fino alle finali playoff. Nella stagione 2017/18 è arrivato l’esordio nei campionati nazionali con la Farmacie Sircana Sorso (B2). "Conosco Michelangelo Anile per averlo incrociato spesso sui campi – afferma – ho grande stima nei suoi confronti e sono onorato di poter intraprendere questa nuova avventura con l’Hermaea".

Sarà la seconda stagione in Gallura, invece, per il preparatore atletico Marco Spano. Olbiese, classe 1968, vanta una lunghissima esperienza maturata in numerose discipline sportive: partito dal Nuoto (è istruttore federale dal 1996), è approdato al Triathlon, e, successivamente, al volley, curando la preparazione della squadra che lo scorso anno ha saputo ottenere la salvezza con una giornata d’anticipo sulla fine del torneo: "E’ stata un’occasione di grande arricchimento – dice – continuerò a mettere tutte le mie conoscenze a disposizione dell’Hermaea per aiutarla ad arrivare più lontano possibile".