30 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

L´Hermaea Olbia lotta ma cede 3-1 alla forte Club Italia

Le galluresi cercano di sorprendere le padrone di casa nel primo set poi cedono nei successivi tre

CLUB ITALIA CRAI: Gardini 13, Kone 13, Frosini 13, Populini 10, Graziani 8, Pelloia 4; Panetoni (L), Bassi 2, Sormani, Monza, Omoruyi. Ne: Trampus, Ituma. All.: Bellano

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Bonciani, Emmel 7, Barazza 6, Fiore 17, Maruotti 8, Angelini 4; Caforio (L), Filacchioni, Moltrasio 1, Formaggio 4. Ne: Montesu, Poli. All.: Giandomenico

PARZIALI: 19-25' in 24’, 25-11 in 22’, 25-23 in 28’,25-22 in  27’.

BUSTO ARSIZIO (LOMBARDIA) - Il girone di ritorno d si apre con una sconfitta contro Club Italia CRAI per 3-1. Nonostante questo l'Hermea Olbia ha cercato di giocare senza paura contro le fortissime avversarie guiodate da coach Bellano. In avvio di gara Parte bene il Club Italia che si porta sul +2 (4-2) e tiene a distanza le avversarie. Pronta la reazione di Olbia che pareggia i conti (6-6) mantiene il passo e allunga (13-18). Il time out chiamato dal tecnico Bellano ha l’effetto sperato (16-19) ed è il suo omologo a decidere di ricorrere allo stop al gioco. Le ospiti trovano il break decisivo e chiudono a proprio favore la prima frazione (19-25). In avvio di secondo set partenza fulminea del Club Italia CRAI che si porta sul +6 (7-1) e allunga arrivando a +10 (14-4). L’avanzata delle azzurrine prosegue: due ace consecutivi di Populini valgono il +13 (19-6). Olbia non riesce a reagire e le ragazze allenate dal tecnico Massimo Bellano possono agevolmente chiudere il set a proprio favore e ristabilire così la parità sull’1-1 (25-11). 

E’ l’equilibrio a caratterizzare per un lungo tratto la terza frazione (7-7). Le azzurrine trovano lo spunto giusto per il primo allungo e si portano sul +2 (10-8), ma è pronta la reazione delle ospiti che pareggiano (10-10). La solidità in seconda linea di Panetoni, il buon rendimento della squadra in tutti i fondamentali permette alle giovani atlete della formazione federale di imporre il proprio ritmo alla gara (18-13). Il time out chiamato dal tecnico Emiliano Giandomenico non dà il risultato sperato: le azzurrine continuano a macinare gioco e punti (21-13). Olbia prova a riavvicinarsi (23-19), ma sono le ragazze del Club Italia a chiudere il set a proprio favore e a portarsi in vantaggio sul 2-1 (25-23). Partenza lancia di Olbia in avvio di quarta frazione (1-5). Il time out di coach Bellano sortisce l’effetto sperato e le azzurrine ricominciano a realizzare punti (3-5). Cambio in regia per il Club Italia CRAI: fuori Pelloia dentro Monza. La formazione ospite riesce a contenere la manovra delle padrone di casa e allunga il passo (5-10). Pronta la reazione delle giovani della formazione federale che si riavvicinano (9-10) e mantengono il passo (13-14). La gara torna in equilibrio (14-14) e si procede punto a punto (19-19). Sono le azzurrine a trovare lo spunto giusto nel finale e a chiudere set e partita a proprio favore (25-22).

LE PAROLE DI COACH GIANDOMENICO A FINE GARA.