21 Dicembre 2018 - Ignazio Caddeo

L’Hermaea Olbia lancia la sfida alla prima della classe Mondovì

Dopo la settimana di pausa le galluresi attendono al PalAltoGusto le piemontesì, capaci di vincere 10 delle 11 gare disputate

OLBIA - L’Hermaea vuole fare lo sgambetto alla capolista Lpm Bam Mondovì nel turno pre natalizio del campionato di Serie A2, in programma domanialle 20.30 al PalAltoGusto, arbitri Verrascina e Usai. Dopo aver usufruito del turno di riposo, dunque, le galluresi saranno chiamate a un’autentica prova di fuoco contro una delle principali candidate alla promozione, capace fin qui di vincere 10 delle 11 gare disputate: "Mondovì è la squadra più forte del campionato – dice coach Anile – non a caso occupa la prima posizione con 4 punti di vantaggio rispetto alla seconda. Durante la stagione hanno accusato qualche piccolo momento di difficoltà, dimostrando però sempre grande capacità di reazione. Considero coach Delmati il mio maestro, lo sento spesso e so quanto sia stato positivo fin qui il cammino della sua squadra. In questo momento devono fare a meno di una giocatrice importante come Biganzoli, ma Greta Valli si sta comportando molto bene. Al centro stanno pian piano recuperando Tonello, che ha già dato dimostrazione di poter essere decisiva anche da subentrante. Quale giocatrice toglierei a Mondovì? In questo momento sicuramente la palleggiatrice Valpiani (all’Hermaea nella stagione 2015/16, ndr). Sta facendo girare la squadra alla grande". Sotto il profilo tecnico, il principale punto di forza delle piemontesi è rappresentato dal servizio: "Hanno svariate soluzioni – spiega il coach – sia in jump float che in salto rotante. Rebora, Schlegel e anche Zanette, giusto per citarne alcune, possono essere molto insidiose, e ce ne siamo accorti anche nella sfida d’andata".

L’Hermaea ha sfruttato la settimana di pausa per lavorare con particolare attenzione su alcuni fondamentali: "Prima di tutto la battuta – aggiunge – abbiamo studiato in maniera approfondita alcune nostre statistiche e abbiamo notato che, mantenendo una certa percentuale di produttività al servizio, abbiamo maggiori possibilità di vincere il set e quindi la partita. Stessa cosa per quanto riguarda la ricezione. Abbiamo inoltre dedicato particolare attenzione al nostro muro, che in alcune circostanze si è rivelato un po’ disordinato". Le olbiesi sperano di recuperare qualche acciaccata: "Maruotti sta lavorando per risolvere i problemi alla schiena, mentre negli ultimi giorni Padula e Degortes hanno accusato dei problemi. Cercheremo di rimetterle in sesto per sabato".