23 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Hermaea Olbia senza paura contro la capolista San Giovanni Marignano

Dopo i tre successi consecutivi contro Montale, Talmassons e Cutrofiano le biancoblù cercano il colpaccio

OLBIA - Senza paura contro la capolista. E’ questo lo spirito che anima la Geovillage Hermaea Olbia, che torna tra le mura amiche del PalAltoGusto per affrontare l’imbattuta OMAG San Giovanni in Marignano, prima forza del torneo con 4 punti di vantaggio su Pinerolo, nel math in programma  domani alle 17 al PalAltoGusto, arbitri Deborah Proietti e Beatrice Cruccolini. L’Hermaea, avvalendosi della collaborazione del media partner Directa Sport, permetterà la visione della gara in diretta streaming sulla pagina Facebook Directa Sport Live TV a beneficio di tutti i tifosi residenti fuori dalla Sardegna.Sulla carta la sfida di domenica pomeriggio appare molto complicata. La formazione romagnola è costruita per il salto di categoria, e annovera tra le proprie fila giocatrici di assoluto livello. Dei 29 set fin qui disputati, le ragazze di coach Saja ne hanno concessi appena 5 alle avversarie. Un solo punto, fin qui, è stato lasciato per strada: lo scorso 20 ottobre in casa della vice capolista. Le premesse sono dunque complicate, ma in questo momento l’Hermaea è un’autentica mina vagante. I tre successi consecutivi ottenuti contro Montale, Talmassons e Cutrofiano hanno rilanciato le quotazioni delle biancoblù, che – libere da pressioni di sorta – potranno cercare di mettere i bastoni tra le ruote alla principale indiziata per la promozione in A1.

"La squadra sta vivendo un buonissimo momento – afferma il presidente Gianni Sarti – la preparazione è partita con un pizzico di ritardo, ed è forse anche per questo che la squadra sta entrando in forma solo ora. La reazione? Me l’aspettavo – aggiunge – credo siano intervenuti vari fattori: il nuovo allenatore ha portato la sua personalità e delle innovazioni tecniche, e anche il calendario ci ha messo di fronte delle squadre più alla portata. Non va dimenticato, poi, che il nostro roster è composto da buonissime individualità. Contro San Giovanni Marignano sarà difficile proseguire la striscia positiva. In questi casi vince spesso il più forte, ma ogni tanto ci scappa l’impresa. Incrocio le dita e non aggiungo altro. Vincere una partita del genere sarebbe l’apoteosi". Dello stesso avviso anche la vice allenatrice Mirela Sesti: "Ogni domenica è una storia diversa – spiega - a prescindere dal risultato la squadra dovrà entrare in campo per giocare bene e dare il massimo. Abbiamo preparato con cura la partita per cercare di mettere a nudo i punti deboli di San Giovanni Marignano. Il pronostico non è chiuso, possiamo far bene". E’ convinta di questo anche il capitano Jenny Barazza: "Non c’è nulla di impossibile. Ovviamente conosciamo bene le loro qualità: sono una squadra quadrata, tosta e in possesso di individualità molto importanti. Noi però stiamo bene e non ci poniamo limiti. Affronteremo la partita senza paura".