6 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

Hermaea Olbia, sconfitta al quinto set che fa male contro Roma

Galluresi avanti 2-0 in casa delle laziali poi l’incredibile sconfitta

ACQUA E SAPONE ROMA: Saccomani 11, Percan 15, Cvetnic 15, Fava 12, Vietti 3, Negretti (L), Quarchioni 5, Mazzoni Ne, Oggioni (L), Busolini 9, De Luca Bossa Ne, Bucci Ne, De Arcangelis Ne. All.: Micoli.

HERMAEA OLBIA: Saccottini 6, Tajè 9, Fiore 27, Padula, Nikolaeva 16, Mele Ne, D’Elia, Maruotti 10, Barazza 8. All.: Anile

PARZIALI: 22-25, 13-25, 25-18, 25-19, 19-17)

ROMA (LAZIO) – Dalla gara in pugno (2-0 avanti e 16-13 nel terzo set) all’incredibile sconfitta. Inizia malissimo il 2019 della Hermaea Olbia, che regala due punti alle rivali dell’Acqua & Sapone Roma La partita è stata una vera e propria maratona, una gara d’altri tempi, male per due set e mezzo, in cui non ha funzionato praticamente nulla, dalla battuta al contrattacco, dalla ricezione all’attacco. Prima parte in cui Fiore (autrice alla fine di 27 punti) è risultata imprendibile. Una Roma spenta, abulica e fallosa. Insomma una squadra lontana parente di quella vista con Orvieto. Poi quando si è toccato il fondo, ecco la reazione, il coraggio di osare e la risalita. Al piccolo trotto la rimonta, prima il pareggio sul 18-18, poi l’allungo fino al 25-18. Nel quarto punto su punto (11-10), la squadra ha iniziato a girare (20-17), la ricezione ha iniziato a funzionare, l’attacco a esser pungente e anche il servizio è stato mettere pressione alla ricezione avversaria, Fiore e Nikolaeva sono state neutralizzate, mentre il gioco romano si è spostato sulle bande con Percan e Cvetnic che hanno spinto verso il 25-19 finale. Nel quinto è stata una girandola di emozioni, un autentico rincorrersi, sotto 7-11 ecco ancora la Roma dalle sette vite che compie l’ennesima rimonta (13-12), poi ai vantaggi i battiti del cuore sono saliti e anche l’adrenalina, Percan ha preso in mano la squadra, Roma ha prima annullato due match point a Olbia e poi al terzo tentativo ha messo a terra la palla decisiva con Busolini a muro.