30 Ottobre 2019 - Ignazio Caddeo

Hermaea Olbia di scena a Pinerolo nel turno infrasettimanale

Dopo la sconfitta-beffa di domenica scorsa contro Sassuolo le biancoblù vanno all’assalto dell’Union Volley, ultima squadra sconfitta in campionato

OLBIA - Giusto il tempo per riordinare le idee dopo la sconfitta interna al tie break contro Sassuolo ed ecco che la Geovillage Hermaea Olbia deve prepararsi per un nuovo, importante impegno nel campionato di Serie A2 di Volley, in programma  domani alle 20.30 al Palasport di Pinerolo (TO), arbitri Cavicchi e Armandola. Le biancoblù cercheranno di dar seguito ai buoni segnali offerti nei primi due set della gara di domenica scorsa. Se da un lato, infatti, è innegabile la delusione per un ritorno alla vittoria sfumato proprio sul più bello, dall’altro non può essere ignorata la confortante reazione d’orgoglio mostrata a inizio gara. Prima di rivedere i fantasmi del passato, insomma, l’Hermaea ha saputo giocare con carattere e determinazione. Ed è proprio dai primi due set contro Sassuolo che coach Emiliano Giandomenico vuole ripartire: "Non dobbiamo aver paura di vincere – afferma il tecnico romano – domenica, dopo i primi errori banali, la squadra ha perso fiducia, e una gara che sembrava potessimo far nostra in maniera netta si è trasformata in una beffa. Le ragazze sanno bene quanto sono state vicine alla vittoria, e ora mi auguro che riescano a trasformare la delusione in energia positiva". Domani sera le galluresi si ritroveranno di fronte l’ultimo avversario battuto in campionato. Era il 25 novembre 2018, infatti, quando le piemontesi caddero al PalAltoGusto in cinque set. Allora l’Union Volley era impelagata nelle zone critiche della classifica, mentre ora veleggia in quarta posizione con 8 punti all’attivo.

Nell’ultimo turno la squadra di Michele Marchiaro ha però perso per 3 set a 2 in casa di Soverato: "Siamo consapevoli di affrontare una delle squadre più accreditate del girone – prosegue Giandomenico – possono contare su un roster molto ben attrezzato e anche su un pubblico caldo. Noi, però, venderemo cara la pelle. La squadra è motivata e continua a lavorare duro in allenamento per assimilare il nuovo sistema di gioco". Anche il presidente dell’Hermaea Gianni Sarti si aspetta ulteriori passi avanti: "Vorrei vedere una partita giocata a viso aperto e senza alcuno timore reverenziale – afferma – affronteremo una squadra di assoluto livello, che avrà il dente avvelenato per l’ultima sconfitta al tie break".