20 Giugno 2018 - Ignazio Caddeo

Bilancio positivo per l’Hermaea Olbia dopo le finali nazionali Under 18 di Bormio

Finisce in modo positivo un grande ciclo. Ora si proverà a crearne un altro che regali risultati positivi

OLBIA - Un’esperienza felice e formativa: la Calvisi Hermaea torna soddisfatta dalle finali nazionali di Under 18 che si sono svolte tra il 12 e il 17 giugno a Bormio. La squadra guidata da Michelangelo Anile ha chiuso al 25esimo posto sulle 28 partecipanti al torneo, ma non è certo la classifica ciò che conta. La rassegna valtellinese ha infatti evidenziato una volta di più i progressi delle ragazze olbiesi, che hanno sempre ben figurato nonostante si siano trovate ad affrontare compagini più corazzate ed esperte. Non essendo la Sardegna una tra le regioni con ranking più alto, la Calvisi Hermaea ha dovuto affrontare un barrage di qualificazione per il tabellone principale del torneo. Avversarie la Bruel Bassano, il Volley Friends Roma e la Magica Lamezia Terme. Nel primo match contro della Magica Lamezia Terme è riuscita a conquistare un punto, venendo sconfitta solo al quinto set dopo un match molto equilibrato. Contro il Volley Friends Roma (che con lo stesso gruppo ha preso parte all’ultima B2) Ragnedda e compagne si sono aggiudicate il primo set per 25-17, salvo poi perdere i successivi tre. Al cospetto di Bassano, squadra che con l’Under 18 partecipa al campionato di Serie B1, l’Hermaea – pur venendo sconfitta per 3 set a 0 – ha impegnato le avversarie, costringendo il coach veneto a chiamare timeout nel corso della seconda frazione di gioco.

Le soddisfazioni, in casa Calvisi Hermaea, sono arrivate anche dalle classifiche di rendimento del torneo: Cristina Murru, già protagonista in Serie A2 con la prima squadra, ha chiuso al terzo posto per media punti nel set (4.33) e addirittura al secondo nella speciale classifica degli attacchi punto per set (3.83) dietro soltanto a Elena Pietrini, campionessa d’Italia U18 con il Volleyrò Casal de Pazzi oltre che punto di forza del Club Italia in Serie A2. Le finali di Bormio hanno definitivamente concluso il percorso del gruppo Under 18 dell’Hermaea Olbia, che ora proverà a imbastire un nuovo gruppo per la prossima stagione sportiva, proseguendo allo stesso tempo anche il lavoro con le squadre Under 12 e Under 13: "Siamo davvero soddisfatti per quanto fatto dalle nostre ragazze – dice il tecnico Michelangelo Anile – a Bormio, pur affrontando squadre più abituate a certi livelli di volley, abbiamo fatto bella figura, ricevendo complimenti e applausi da tutte le squadre affrontate. Il ciclo dell’Under 18 è terminato, ma sono certo che queste ragazze sapranno farsi valere anche tra le senior".