28 Settembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Il sogno europeo di Alessia Orro e dell’Italia finisce ai quarti: azzurre nettamente ko dall’Olanda 3-0

BAKU (AZERBAJAN) - Non c’è stata praticamente mai partita. L’Italia saluta l’europeo 2017, cedendo 3-0 ad una Olanda che non ha praticamente sbagliato nulla fin dalla prima parte. 25-17, 25-20 e 25-13 i parziali a favore delle Oranje. A parziale scusante della nazionale tricolore c’è il fatto di aver avuto un periodo di preparazione molto travagliato (fuori Sylla e Malinov), così come gli infortuni di Lucia Bosetti e De Gennaro nel corso del torneo. In avvio di gara coach Mazzanti schiera Alessia Orro in palleggio (buona comunque la prova della ragazzina di Narbolia) opposto Egonu, schiacciatrici Caterina e Lucia Bosetti, centrali Folie e Chirichella, libero De Gennaro.L’Olanda parte meglio con la battuta della Sloetjes che ha mandato in difficoltà la ricezione azzurra, non permettendo ad Alessia Orro di sviluppare il gioco. Sotto 2-7 Chirichella e compagne sono riuscite a reagire e, grazie agli attacchi di Egonu e ad un maggiore presenza a muro, hanno accorciato le distanze (8-9). A rompere l’equilibrio è stata nuovamente la formazione "Oranje" (in evidenza Sloetjes 9 punti), capace con un lungo break di prendere il sopravvento sull’Italia, che è stata costretta a cedere (17-25).

Al rientro in campo la musica non è cambiata, le azzurre sono scivolate immediatamente dietro (1-1-8) sbagliando a ripetizione in attacco. Mazzanti ha risposto con gli inserimenti di Cambi e Bonifacio per Orro e Folie, ma l’Olanda non ha tenuto sempre alto il ritmo ed è volata sul (12-20). Nonostante il pesante svantaggio (dentro Parrocchiale per De Gennaro) l’Italia ha mostrato evidenti segnali di crescita e con delle ottime difese ha messo un po’di paura alle avversarie (20-25). Nella terza frazione (confermate Cambi, Bonifacio e Parrocchiale) le due squadre sono rimaste a contatto sino al (5-7), momento in cui le olandesi hanno cambiato marcia. Il calo della ricezione azzurra, sommata agli attacchi di Sloetjes e compagne, ha scavato un divario sempre più ampio ed ha condannato l’Italia all’eliminazione (13-25).

Dunque ancora una volta L'Olanda rimane un tabù per le azzurre: da 6 anni non l'Italia non la batte e oggi è stata eliminata per la terza volta ai quarti di finale. Dopo i cocenti ko contro Serbia e Russia nelle ultime due edizioni, la nostra Nazionale fallisce l’ingresso tra le quattro grandi del Vecchio Continente e l’ultima medaglia è ormai lontana 8 anni (il trionfo del 2009 con Barbolini alla guida e Aguero in campo). E dire che quest’anno le aspettative erano molto alte su questa Italia dopo l’argento conquistato al Grand Prix ma la rassegna continentale non ha sorriso ai nostri colori: un girone eliminatorio sofferto e oggi una sconfitta netta, chiara, nitida.