10 Gennaio 2018 - Redazione Isola24Sport

Champions League. La Dinamo cade in casa 94-88 con Murcia e complica non poco la sua corsa in Europa

BANCO DI SARDEGNA SASSARI. Spissu 5, Casula, Bamforth 18, Planinic 7, Devecchi 2, Randolph 5, Pierre 14, Jones 9, Hatcher 10, Polonara 6, Picarelli, Tavernari 12. All.: Pasquini

MURCIA: Soko 16, Mutic, Urtasun, Martin, Kloof 2, Martinez, Hannah 21, Oleson 19, Olaizola, Delia 14, Rojas 12, Lukovic 10. All. Ibon Navarro

PARZIALI: 19-17; 38-42; 55-67

SASSARI – La Dinamo perde in casa 94-88. con Murcia al termine di una gara giocata sull’ottovolante. Banco alla sesta sconfitta in questa competizione. Partenza a razzo (9-2) che non manda in tilt gli iberici, i quali recuperano superano i rivali, vanno avanti di 18 e qui inizia un’altra gara. Che alla fine premia gli ospiti e complica la qualificazione dei sassaresi alla fase successiva, anche perché tra una settimana c’è la gara (sulla carta proibitiva) contro la AS Monaco nel Principato di Monaco, anche se ci sono da giocare quattro gare di questa prima fase. I biancoverdi partono con energia e aggressività e scappano subito sul 7-0. Ad aprire le danze il canestro and one di Pierre, seguito da Jones e Polonara. Gli ospiti mettono a referto i primi punti con Hannah, due triple di Oleson li riporta in partita. Le due squadre si fronteggiano a viso aperto, il 2+1 di Soko porta gli spagnoli avanti. Non ci stanno però i giganti che, con un quintetto innovativo, rimettono la testa avanti: sono due bombe di Tavernari a chiudere il primo quarto avanti (19-17). Devecchi e Planinic portano avanti gli isolani. Ma l’Ucam trova con Delia, Soko e Hannah l’energia per mettere la testa avanti. Non ci stanno i giganti che con Planinic e Hatcher si riportano in parità. Oleson e Rojas chiudono il primo tempo avanti 38-42. Al rientro dall’intervallo lungo il Banco subisce un importante parziale dalla compagine spagnola, che scappa fino al +18. A suonare la carica un grintoso Marco Spissu, fondamentale nel fermare l’emorragia e portare energia in difesa. I sassaresi accorciano le distanze e la terza frazione si chiude 55-67. I giganti proseguono la rimonta condotti da uno stratosferico Tavernari: i biancoverdi bombardano dai 6.75 e si riportano a un solo possesso di distanza. Break di 9-0 firmato Tavernari-Bamforth e il tabellone dice 64-67 con 7’55’’. Controbreak degli ospiti che si riportano a +8 mentre la quinta infrazione confina Tavernari in panchina. Bamforth si mette in proprio e trascina i suoi a un possesso di distanza (76-79). Gli spagnoli ricacciano indietro dall’arco con Hannah, i fischi nei minuti finali -con l’antisportivo sanzionato a Jones e il fallo in attacco del centro biancoverde- chiudono le speranze di rimonta dei biancoverdi. Bamforth accorcia lo scarto e al PalaSerradimigni finisce 88-94. Da domani la compagine isolana si metterà al lavoro per preparare la sfida dell'ultima giornata di campionato contro Pesaro, in agenda sabato.