23 Settembre 2017 - Redazione Isola24Sport

3-1 alla Bielorussia: l’Italia di Alessia Orro già a Baku, ora la sfida alla Croazia per il primato della Pool B

TBLISI (GEORGIA) - Serviva invece, il gioco non era fondamentale. E l’Italia ha fatto quanto doveva fare: ovvero battere la Bielorussia e accedere alla seconda fase che si giocherà a Baku in Azerbajian. Domani alle 18 italiane contro la Croazia ci si gioca il primo posto e l’accesso diretto a i quarti, senza passare per il play-off, con tutte le difficoltà che questo potrebbe comportare, ad iniziare da una gara (e quindi una fatica) in più. Alessia Orro e compagne si possono permettere anche di perdere 3-2 per essere prime. E finita 3-1 contro le coriacee Bielorusse, arresesi solo in quattro set, con set terminati  27-25, 25-18, 18-25, 25-21. Mazzanti ha confermato la palleggiatrice di Narbolia al palleggio, con opposto Egonu, schiacciatrici Caterina Bosetti e Tirozzi, centrali Folie e Chirichella, libero De Gennaro. Nel corso della gara hanno esordito in campo all’Europeo Sara Bonifacio, Carlotta Cambi. Beatrice Parrocchiale e Sara Loda. Durante il terzo set Monica De Gennaro è stata costretta ad abbandonare il campo per un problema alla schiena. Dalla secondo parziale in poi Carlotta Cambi ha sostituito in cabina di regia Alessia Orro. In avvio di gara grazie al servizio di Caterina Bosetti l’Italia ha subito guadagnato quattro punti di vantaggio sulle avversarie (6-2). La Bielorussia, però, ha risposto prontamente mentre l’attacco azzurro non ha trovato ritmo, con Chirichella e compagne che sono incappate in diversi errori. Nel finale di parziale le avversarie si sono rifatte sotto e per due volte hanno annullato la palla set alle azzurre, prima dell’attacco decisivo di Egonu (27-25). Al rientro in campo l’Italia ha sfruttato diversi errori della Bielorussia, prendendo il comando delle operazioni (8-4). Le azzurre, tuttavia, hanno faticato a mantenere costante il proprio gioco e la Bielorussia così ha accorciato le distanze (11-10). La nazionale tricolore, con dentro Carlotta Cambi per Alessia Orro, è stata in grado di allungare nuovamente, soprattutto per merito di una bella serie di muri (18-14). Una volta avanti Bosetti e compagne non hanno più concesso opportunità di recupero alle avversarie, chiudendo nettamente (25-18).

Nella terza frazione è stata la Bielorussia a spingere sull’acceleratore, mettendo in difficoltà le azzurre. L’uscita forzata di De Gennaro (problema alla schiena), sostituita da Beatrice Parrocchiale, ha pesato sulle spalle dell’Italia che è scivolata indietro pesantemente (12-17). Per recuperare Mazzanti si è giocato le carte Lucia Bosetti, Sara Loda e Indre Sorokaite, ma la Bielorussia non ha più rallentato (18-25). Combattute le fasi iniziali del quarto set con le due formazioni che si sono risposte colpo su colpo, arrivando sull’ 8-7 al primo time-out tecnico. L’equilibrio è durato sino al 10-10, momento in cui le azzurre spinte da Egonu hanno cambiato ritmo, dando il via alla fuga decisiva per il successo, nonostante qualche errore di troppo (25-21).