20 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

La Raimond Sassari vola, anche Nonantola cade al PalaSantoru; finisce 26-25

I padroni di casa si aggiudicano lo scontro diretto e allungano il distacco sugli avversari

SASSARI - La Raimond Handball si aggiudica il match clou della quattordicesima giornata, prima di ritorno, del girone B del campionato di Serie A2. Vittoria pesante quella odierna, perché arrivata contro una diretta concorrente: il coriaceo Rapid Nonantola di coach Luca Montanari. I sardi hanno portato l’intera posta a casa vincendo col minimo scarto (26-25) una gara intensa, importante e per questo non povera di errori, che consente ai rossoblu di mettere quattro punti di distacco tra loro e gli avversari odierni. Con questi affermazione, la capolista sale a quota 25 punti. L’avvio di gara sorride alla Raimond. I ragazzi di Passino partono con il piede giusto, portandosi sul 3-0 e provando a imprimere alla gara un ritmo a loro congeniale. Il Rapid, dal canto suo, è squadra tignosa e abituata a lottare per tutti i sessanta minuti, rimane in partita senza mai ricucire del tutto lo strappo, ma facendo si che il distacco rimanga, al massimo, nell’ordine delle quattro lunghezze. Un primo tempo equilibrato e iniziato con qualche scintilla di troppo tra i contendenti si chiude con i padroni di casa avanti 12-9.

In apertura di ripresa arriva un altro parziale di 3-0, ma stavolta sono i modenesi a metterlo a referto, riportando la gara in equilibrio (12-12 al 37’). Il punteggio è basso, le difese hanno la meglio sui rispettivi attacchi e gli ospiti fiutano la possibilità di espugnare il PalaSantoru, riuscendo a passare in vantaggio grazie a due gol consecutivi del positivissimo Valle. Proprio quando l’inerzia della gara sembra pendere verso Nonantola, arriva la scossa in casa Raimond. Un ottimo Fabio Del Prete, autore di cinque pesantissime reti, è bravo a sfruttare gli spazi lasciati dalla difesa biancorossa, diventando così determinante nella fase cruciale della gara, chiusasi con il punteggio di 26-25,