30 Novembre 2018 - Ignazio Caddeo

Raimond Sassari: a Rubiera per confermarsi al vertice

I sassaresi volano in Emilia per il match clou della nona giornata

SASSARI - La Raimond Handball Sassari si prepara al primo importante crocevia della sua stagione. Nella sfida di domani (ore 18. PalaBursi di Rubiera (RE) arbitri Kurti e Maurizzi) valevole per la nona di campionato, i rossoblu faranno visita al Secchia Rubiera, in quello che, classifica alla mano, è a tutti gli effetti il match clou di questa giornata. Un punto a separare le due contendenti, reduci però da momenti diametralmente opposti. Se i sassaresi cavalcano una striscia aperta di sei vittorie consecutive, gli emiliani ospitano i sardi dopo aver rimediato due sconfitte nelle ultime due partite giocate (contro Modena e Parma). I ragazzi di coach Luca Montanari saranno pronti a vendere cara la pelle dopo le ultime apparizioni, per riprendere una corsa che li aveva visti in vetta al girone dopo un inizio di torneo in cui sono stati capaci di vincere le prime sei gare. Pirino e compagni, rinforzati dall’arrivo di quel Mariano Bertolez che ha donato nuova linfa ai sassaresi, non vogliono di certo fermarsi e scenderanno in campo col proposito di portare a casa quei due punti che consentirebbero loro di portarsi a +3 sulla quarta piazza.

"Affronteremo una squadra da prendere assolutamente con le pinze – dice il ds rossoblu Andrea Giordo – loro vengono da un momento complicato, ma la posizione in classifica certifica le ambizioni di Rubiera, compagine costruita per raggiungere i playoff. Avremo di fronte una diretta concorrente, batterla vorrebbe dire scavare un piccolo solco tra noi e loro, oltretutto la vittoria potrebbe essere utile anche sotto l’aspetto psicologico. Gara fondamentale? E’ ancora troppo presto, ma è sicuramente una partita molto importante"