18 Luglio 2018 - Ignazio Caddeo

Colpaccio Raimond Sassari, ecco Cantore

La società rossoblù annuncia l’arrivo del centrale argentino

SASSARI - La Raimond Handball annuncia, attraverso una nota stampa,  l’ingaggio di Juan Ignacio Cantore. Il centrale italo argentino, classe 1990, sbarca in Sardegna dopo l’esperienza nella massima serie con la maglia del Team Network Albatro Siracusa. 178 centimetri per 80 chilogrammi, il neoacquisto rossoblù ha sviluppato la prima parte della sua carriera in Sudamerica, calcando i parquet di casa con la maglia dell’Handball Ward, vestita  in due differenti esperienze(dal 2007 al 2009 e dal 2011 al 2016), intervallate da una parentesi di un anno con i brasiliani del Campos Dos Goytacazes (2010). Nel suo curriculum svariate apparizioni con la maglia delle nazionali giovanili, con cui ha partecipato ai Giochi Panamericani nelle categorie Cadetti e Under 19. Nel 2009 il punto più alto della sua esperienza con la maglia della "Seleccion": arriva la convocazione per i mondiali Under 21, manifestazione in cui Cantore si fa notare chiudendo al quinto posto nella classifica marcatori e al secondo nella graduatoria dei migliori assistmen. Nel 2011, altra esperienza iridata in Grecia. Al secondo anno in Italia, l’ex Siracusa si è inserito al meglio nel panorama pallamanistico nazionale nonostante "in Europa il gioco sia più veloce e più fisico". Dopo il passaggio in terra sicula,ecco un’altra tappa isolana, stavolta in Sardegna. "Non mi spaventa scendere di categoria, ho accettato la proposta della Raimond perché ho colto immediatamente le ambizioni della società. So che si sta costruendo una squadra forte – dice Cantore – non ho dubbi, faremo bene"

La grande soddisfazione per questo gran colpo di mercato è tutta nelle parole di Luigi Passino, coach dei sassaresi: "Devo fare i complimenti alla società, bravissima nel muoversi al meglio tra le pieghe del mercato regalandomi la possibilità di allenare un giocatore di questo calibro. Cantore è un elemento di carattere, molto abile ed esperto. Il suo modo di giocare ci consentirà di introdurre diverse variazioni nel nostro gioco offensivo sfruttando, ad esempio, gli adeguamenti difensivi che gli avversari saranno costretti a portare sul suo nuovo compagno Pinnonen. Oltretutto sarà certamente un punto di riferimento per i compagni meno esperti di lui". Felicissimo per il raggiunto accordo col centrale 28enne, anche il ds Andrea Giordo: "Non pensavamo di ampliare ulteriormente il roster, ma non potevamo non cogliere l’opportunità di portare a Sassari un giocatore come Juan Ignacio, chance come queste non capitano tutti i giorni. Un doveroso ringraziamento va ai nostri magnifici partner, Raimond e Prolat, grazie al cui sacrificio economico siamo riusciti a rafforzarci ulteriormente chiudendo questa operazione positivamente e in tempi molto rapidi"