15 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Raimond Sassari-Pressano, al PalaSantoru in palio due punti pesanti

Donne. L’Hac OjSolution vola a Leno per abbandonare l’ultimo posto

SASSARI - Dopo la sconfitta di sabato scorso, in quel di Bressanone, la Raimond Handball Sassari torna in campo per la nona di campionato. L’amarezza per il secondo ko consecutivo è stata parzialmente compensata dall’esordio di Allan Pereira. Il neo italo-brasiliano, sbrigate le pratiche burocratiche che l’avevano tenuto ai box nella prima parte della stagione, ha debuttato nella sfida contro il Brixen ed è pronto a dare una mano ai suoi compagni anche tra le mura amiche, domani contro Pressano al PalaSantoru alle ore 18,30, diretta dalla coppia arbitrale composta da Di Domenico e Fornasier. L’impegno del  non è sicuramente tra i più semplici, arriveranno a Sassari i vicecampioni d’Italia. La formazione trentina, dopo un inizio di stagione tutt’altro che brillante, pare avere scaldato i motori e le tre vittorie consecutive, ottenute contro Conversano, Fasano e Fondi, dimostrano la crescita dei ragazzi di Andreasic. Nove i punti fin qui realizzati dai prossimi avversari della Raimond, compagine che annovera tra le proprie fila giocatori di grande qualità come Nikocevic, Dedovic, Dallago e l’estremo difensore Sampaolo.

A1 DONNE. Seconda trasferta consecutiva per l’Hac OjSolution Nuoro, che nel settimo turno del campionato di A1 sarà di scena sul campo della Pallamano Leno. Al Palasport di Gottolengo si affronteranno le due formazioni che condividono l’ultima piazza della graduatoria. Sempre sconfitte nelle prime cinque uscite stagionali, barbaricine e lombarde giocheranno dunque con il coltello tra i denti per muovere finalmente la classifica. L’Hac OjSolution sarà chiamata a un nuovo viaggio lungo ed estenuante in nave, ma la prestazione di sabato scorso a Oderzo lascia ben sperare. Le ragazze di Marina Pellegatta sono state infatti capaci di tenere in scacco per oltre un tempo la formazione che attualmente divide la vetta con Brixen e Mestrino. L’unica, fin qui, a non aver ancora perso una gara. Per regalarsi la prima gioia stagionale le nuoresi dovranno disputare una gara di alto livello, nella quale sarà necessario combinare grinta, velocità ma anche qualità di gioco. Fondamentale sarà l’apporto delle giocatrici più esperte, a cominciare da capitan Basolu e dalle straniere Bole e Radovic, ma la differenza potranno farla anche le giovanissime del roster, che pian piano stanno dimostrando di prendere confidenza con la realtà della Serie A1. Reduce da una salvezza complicata, la Pallamano Leno punta a confermarsi per un’altra stagione nella categoria. Il tecnico Giovanni Bravi guida una formazione dall’età media piuttosto bassa, fatta eccezione per Costanzo Serratto (classe 1990), Ramazzotti (1994) e il terzino spagnolo Nerea Medina Romero (1993). La giocatrice a brillare maggiormente, fin qui, è stata la classe 20enne centrale Annagiulia Francesconi, nona nella classifica delle marcatrici con 23 reti. "E’ la gara che può cambiare la nostra stagione – commenta il direttore tecnico Roberto Deiana – mi attendo una prestazione simile a quella offerta sabato scorso contro Oderzo. Nelle prime cinque giornate abbiamo avuto la sfortuna di incontrare quattro formazioni che lo scorso anno sono andate ai playoff. Ora, però, è arrivato il momento di sbloccarci. Le ragazze cercheranno di fare il massimo nonostante un altro viaggio complicato per raggiungere la Lombardia". Squadre in campo domani alle 16.30 al Palazzetto dello Sport di Gottolengo (BS), arbitri Zancanella e Testa.