20 Ottobre 2019 - Ignazio Caddeo

Nulla da fare per l’HAC OjSOLUTION: Ferrara passa alla Polivalente 38-17

Quarta sconfitta per la squadra isolana nel massimo campionato femminile

NUORO - L’HAC OjSOLUTION deve ancora rimandare l’appuntamento con la prima vittoria stagionale nel campionato di Serie A1. Alla Palestra Polivalente le barbaricine lottano, ma non riescono a scalfire il predominio della corazzata Ariosto Ferrara, vittoriosa con il risultato finale di 17-38.  In avvio le ragazze guidate da Marina Pellegatta riescono a tenere il ritmo delle più quotate avversarie, portandosi anche sul -1 (3-4). Con il passare dei minuti, però, le emiliane prendono il sopravvento. Decisivi, in tal senso, sono i 5 rigori concessi dagli arbitri, tutti trasformati da Soglietti. Attorno alla metà del primo tempo, dunque, la formazione estense può già contare su un ragguardevole vantaggio (3-11). Le barbaricine non stanno a guardare e continuano a provarci con il capitano Basolu, fermata però da alcuni interventi decisivi dell’estremo difensore ospite Piantini. Bellu riesce finalmente a bucare la rete interrompendo il parziale di 9-0 delle avversarie, ma Ferrara fa comunque valere il proprio spessore difensivo, non permettendo all’HAC di avvicinarsi nel punteggio. Le barbaricine, peraltro, sono anche frenate dalla sfortuna. In ben due circostanze, infatti, Radovic si vede negare dal palo la gioia del gol: la prima su un bel pallonetto, la seconda dopo una conclusione potente dalla linea dei 9 metri. Non va meglio a Luisella Podda, che su rigore coglie l’ennesimo legno della partita dell’HAC. La Suncini dall’altra parte non lascia scampo e a metà gara è in largo vantaggio sul 7-20.

Al rientro in campo le nuoresi cambiano volto e infilano 4 reti in fila che restituiscono energia. Arginato il veemente tentativo di rientro della OjSOLUTION, Ferrara riprende a macinare gioco e trova con Soglietti la rete del 12-25. Facendo leva anche sulla classe della cubana Marquez le ospiti ottengono nuovamente il controllo totale del match, mantenendo in maniera pressoché costante un vantaggio nell’ordine delle 15 lunghezze. Sul 14-34 il clima si fa improvvisamente testo: a farne le spese è Radovic, espulsa per proteste. Pochi minuti più tardi la stessa sorte tocca a Marquez per somma di due minuti. Nel finale la Suncini controlla e al fischio finale festeggia il successo sul 17-38. All’HAC OjSOLUTION non resta che voltar pagina e iniziare a pensare al prossimo turno, quando sarà di scena a Oderzo.