4 Ottobre 2019 - Ignazio Caddeo

Maschile. La Raimond Sassari ospita l’Eppan al PalaSantoru

Femminile. Dopo la sosta la HAC Nuoro riceve le campionesse d’Italia del Salerno

SASSARI - Dopo la doppia trasferta che ha fruttato un punto, ottenuto sul filo della sirena sul parquet di Cologne, la Raimond Handball Sassari torna al PalaSantoru. I rossoblu, noni in classifica a braccetto con Pressano, saranno impegnati tra le mura amiche contro la Sparer Eppan, nel match in programma domani alle ore 18,30. La gara, valevole per la quinta giornata del campionato di Serie A1, sarà diretta dalla coppia arbitrale composta da Regalia e Greco La formazione di Appiano sulla Strada del Vino è attualmente il fanalino di coda del campionato, per via dell’unico punto fin qui realizzato, arrivato nell’ultima tornata contro la Banca Popolare di Fondi. Così come i sassaresi, gli altoatesini affrontano la Serie A1 da neopromossa. Il salto nel massimo campionato è arrivato dopo la trionfale Final Four di pochi mesi fa, kermesse in cui i prossimi avversari della Raimond hanno portato a casa anche la Coppa Italia di categoria, proprio nella sfida di Cassano Magnago che li ha visti opposti ai turritani. I gialloblu, prima di impattare con Fondi, sono usciti sconfitti contro Bolzano, Siena e Fasano. "Contro Merano non abbiamo giocato al meglio – afferma il centrale Bruno Brzic – Non siamo mai riusciti a fare la partita anche quando, a inizio ripresa, siamo stati avanti nel punteggio. Siamo una squadra rinnovata, con otto giocatori nuovi serve un po’ di tempo prima di trovare la quadra. Per questo, è complicato fare un bilancio di questa prima fase di campionato. Forse ci aspettavamo qualcosina in più, ma il calendario (tre trasferte nelle prime quattro giornate, ndr) non ci ha sicuramente aiutato. Sabato arriva una squadra tosta, noi dobbiamo sfruttare la spinta del nostro pubblico per ottenere la prima vittoria in casa".

HAC NUORO. Dopo la settimana di sosta per gli impegni della Nazionale riparte il massimo campionato di pallamano femminile. Archiviata la dura trasferta di Bressanone, il calendario propone all’HAC OjSOLUTION Nuoro un’altra sfida durissima: quella contro le bicampionesse d’Italia uscenti della Jomi Salerno. Sfida che si giocherà domani alle 15 alla Palestra Polivalente di via della Resistenza a Nuoro, arbitri Corioni e Pierluigi Falvo. Forti del loro spessore tecnico, le giocatrici campane hanno ostentato grande sicurezza nelle dichiarazioni pre gara, affermando che la trasferta di Nuoro sarà importante per incrementare il più possibile la differenza reti in ottica qualificazione alla Coppa Italia: "Quelle parole non ci hanno fatto piacere – afferma il direttore tecnico dell’HAC Roberto Deiana – le ho considerate una caduta di stile, perché il rispetto per l’avversario non dovrebbe mai venire meno. Mi auguro che quanto dichiarato possa fungere da stimolo per le mie ragazze. Sono certo che in campo moltiplicheranno gli sforzi, perché potrà permettersi di venire in Sardegna per passeggiare". La settimana senza impegni ufficiali ha intanto permesso di implementare la chimica di squadra: "Abbiamo lavorato tanto – aggiunge – analizzando a fondo ciò che non era andato bene nelle prime due gare contro Mestrino e Bressanone. Ovviamente la sosta è stata utile anche a inserire le nuove Bole e Radovic, che in allenamento hanno già fornito dei segnali più che confortanti". Per mettere in difficoltà una delle corazzate dell’A1 ci vorrà un’HAC grintosa e determinata: "L’atteggiamento sarà fondamentale per provare a colmare il gap tecnico e fisico con le nostre avversarie – sottolinea il tecnico – dovremo giocare con grande aggressività dall’inizio alla fine. Salerno ha una squadra costruita per obiettivi importanti e può contare su tante giocatrici molto esperte. A tal proposito mi farà un gran piacere rivedere Gomez, giocatrice che ha spiccato il volo proprio da Nuoro, rivelandosi poi una delle migliori giocatrici in Italia". Importante sarà anche l’apporto del pubblico: "La Polivalente dovrà essere il nostro fortino – conclude Deiana – l’orario non sarà dei più favorevoli, ma mi auguro comunque di vedere tanti tifosi pronti a sostenerci. Promettiamo loro il massimo impegno. Sarà una HAC molto diversa da quella vista all’esordio contro Mestrino".