29 Settembre 2019 - Ignazio Caddeo

La Raimond Sassari cede all’Alperia 28-25

Per la squadra di Passino arriva il secondo stop della stagione nel massimo campionato maschile

MERANO (TRENTINO ALTO ADIGE) - La Raimond Handball Sassari cede all’Alperia Merano sul parquet del Centro Scolastico "Carlo Wolf". 28-25 il punteggio finale in favore degli uomini di Jurgen Prantner che, grazie ai due punti ottenuti, salgono a quota sei in classifica, riscattando la sconfitta di Fondi. Per i sassaresi, quello odierno è il secondo ko stagionale (primo in trasferta), arrivato dopo il pareggio ottenuto in extremis in casa della Metelli Cologne. I sardi, tre punti in quattro giornate, sono ora attesi dalla sfida contro l’Eppan. I padroni di casa partono forte, dopo 10’ il tabellone racconta di un 4-1 marchiato quasi interamente da Leo Prantner. La prima frazione di gioco va avanti a strappi, l’Alperia gioca al gatto col topo, si vede riavvicinata ma mai raggiunta, il +4 del 18’ (8-4) rappresenta il massimo vantaggio per gli altoatesini che vanno a riposo avanti di due lunghezze (12-10), con i sassaresi a pagare le troppe palle perse che hanno dato origine ai contropiede cinicamente sfruttati da Stricker e compagni. La ripresa si apre con il 3-0, firmato da Stabellini, Taurian e Nardin, che consente ai sassaresi di trovare il primo vantaggio sul 12-13. I rossoblu non riescono a sfruttare il momento positivo della gara, l’Alperia non perde la testa e scappa nuovamente sul +4 nella fase centrale del secondo tempo (20-16 al 47’). Mbaye, Manca e uno Stabellini firmano la riscossa sarda, consentendo ai ragazzi di Passino di arrampicarsi fino al -1 (20-19 al 50’). La Raimond resta a contatto fino all’ultimo giro di lancette, ma le reti di Max e Leo Prantner fissano il risultato finale sul 28-25.

Così il ds rossoblu Andrea Giordo, nell’immediato post partita: "E’ stato un peccato perdere contro un avversario che riteniamo alla nostra portata. La gara è stata condizionata dalle troppe palle perse e da qualche imprecisione al tiro. Nonostante la sconfitta, guardiamo avanti fiduciosi e senza fare drammi. Sabato ospiteremo l’Eppan, per noi sarà una partita fondamentale. Dobbiamo muovere la classifica, il campionato è estremamente livellato e bastano pochi passi falsi per ritrovarsi nelle zone calde"