9 Giugno 2019 - Ignazio Caddeo

La neopromossa Raimond Sassari fa sul serio, ingaggiato anche Brzic

Il centrale, ex Bolzano, è il secondo rinforzo in casa rossoblu

SASSARI - La Raimond Handball Sassari continua la campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di A1. Dopo l’annuncio di Riccardo Stabellini, il sodalizio della presidente Luana Morreale è lieta di comunicare il raggiunto accordo con Bruno Brzic. Arriva un altro pezzo importante ad arricchire un puzzle, quello sassarese,  che si fa sempre più intrigante. L’esperto centrale è reduce da un campionato disputato a Bolzano, laddove ha trionfato nel massimo palcoscenico nazionale. L’ultimo colpo messo a segno dal ds Andrea Giordo, nasce in Croazia, a Zadar, nel 1987. Arriva in Italia all’età di sei anni al seguito del papà allenatore del Cus Genova. Inizia a giocare all’età di undici anni a Ferrara, da dove inizia un lungo girovagare che lo vedrà vestire le maglie di Merano, Siracusa, Agrigento, Teramo e Carpi. Alle esperienze in Italia, si aggiunge anche una toccata e fuga negli Emirati Arabi. Giocatore esperto e di sicuro affidamento con presenze in nazionale italiana, ha portato a casa due scudetti e due Coppa Italia, trionfando a Fasano e Bolzano, rispettivamente nel 2014 e nel 2019.

Ecco le sue prime parole da giocatore rossoblu: "Sono molto motivato, arrivo a Sassari con una gran voglia di far bene. Oltre al progetto sottopostomi, mi ha convinto l’idea di affrontare una nuova sfida, sono una persona che ha continuamente bisogno di mettersi in gioco. Ho scelto di farlo ripartendo da una piazza di grande tradizione e con altrettanta fame di pallamano di alto livello. Insieme ai miei nuovi compagni, cercherò  di far bene il meglio possibile, all’inizio potrebbe essere un po’ complicato trovare l’amalgama, ma con le giuste motivazioni potremo dire la nostra". Ovviamente soddisfatto il ds rossoblù Andrea Giordo, ds rossoblu:"In questa fase dell’anno è necessario sbagliare meno scelte possibile  Ci siamo ritrovati a dover sostituire uno dei protagonisti della promozione in A1 (Juan Ignacio Cantore, ndr). Juani ha fatto molto bene nello scorso campionato, trovare qualcuno in grado di non farlo rimpiangere non era un’impresa facile. Bruno è una garanzia, un autentico playmaker, sarà lui, con la sua qualità, a guidare il nostro attacco. Siamo veramente entusiasti di poter accogliere un giocatore del suo calibro"