16 Novembre 2019 - Redazione Isola24Sport

L’Hac OjSolution non si sblocca: la sfida salvezza va a Leno che si impone 20-18

Sesta sconfitta per le nuoresi, che conducono per larghi tratti ma sprecano troppo, e alla fine si devono arrendere

NUORO - Non riesce a sbloccarsi l’Hac OjSolution Nuoro, che sul campo di Leno rimedia la sesta sconfitta consecutiva nel campionato di A1. Le barbaricine si sono arrese sul punteggio finale di 20-18 dopo una sfida condotta per larghi tratti. Nei dieci minuti conclusivi, però, è mancata la necessaria freddezza, e le padrone di casa ne hanno approfittato conquistando due punti pesanti in chiave salvezza. Oltre alla stanchezza dovuta all’interminabile viaggio, l’Hac OjSolution deve fare i conti anche con i problemi fisici accusati da Radovic, in campo solo grazie a una infiltrazione. Nonostante tutto la giocatrice serba si rivela un’autentica trascinatrice, e a suon di reti permette alle nuoresi di stare avanti anche di 3 reti, prima di chiudere il primo tempo sul +1 (11-12). A fronte di una prestazione difensiva molto buona, l’Hac spreca troppo in attacco. La percentuale realizzativa delle ragazze di Marina Pellegatta non raggiunge il 40%, e sull’economia del match pesano anche 3 contropiedi non capitalizzati, un rigore fallito e un deficitario 2/10 nei tiri dall’ala. Leno allora ne approfitta, e nei 10 minuti finali produce l’allungo che la porta avanti sul 18-14. Nei 2 minuti conclusivi Radovic riaccende la fiammella della speranza, ma ogni tentativo si rivela vano: a cancellare lo zero dalla classifica è Leno, mentre l’Hac deve nuovamente rimandare l’appuntamento con il primo successo.

"Abbiamo sprecato un’altra occasione – commenta il direttore tecnico Roberto Deiana - la gara era alla nostra portata, ma in Serie A1 gli errori si pagano a caro prezzo, e noi ne abbiamo commessi davvero troppi per pensare di poter vincere".