10 Dicembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Isola di Sardegna 2017, Trionfa Marino Gessa davanti a Auro Siddi. Vittorio Musselli chiude terzo

NUORO - Marino Gessa e Salvatore Pusceddu su Renault Clio Rs R3C dominano la terza edizione del Rally Isola di Sardegna, gara organizzata da Mediterranean Team in collaborazione con la Porto Cervo Racing. Il pilota portacolori della Giesse Promotion ha condotto la gara con determinazione (grazie al suo innato talento)  vincendo due delle complessive sei speciali disputate nella due giorni di sport. Gessa ha preso la testa della 1^ ps riguadagnando il miglior tempo anche nella 6^, respingendo con tenacia gli attacchi dei suoi inseguitori Alessandro Canalis e Vittorio Musselli. Alessandro Canalis paga con una foratura e una penalità, nell’ultima prova di Littu, perdendo il suo podio. Ottima la prova dell’equipaggio di Auro Siddi e Marco Piras che ha incalzato gli avversari, aggiudicandosi il secondo posto in classifica. Vittorio Musselli per la seconda volta navigato da Claudio Mele, penalizzato da una foratura e da alcuni problemi meccanici piazza invece terzo, dopo essere stato in vetta ieri al termine della prima giornata.   "Sono contento, contentissimo – afferma Marino Gessa dal podio, mentre festeggia un risultato atteso da tempo - Era ora che arrivasse, dopo otto volte che ho fatto da secondo assoluto. E’ un sogno che si avvera. Averci provato ha finalmente pagato gli sforzi. Ci abbiamo creduto dall’inizio alla fine".

"Sono molto soddisfatto di questa gara che ho trovato difficile ma molto bella – dice invece Marco Corda – sono più abituato all’asfalto ma mi sono trovato molto bene a navigare Auro Siddi che è un pilota eccezionale". Deluso Vittorio Musselli, che ieri aveva assaporato il gradino più alto del podio. "Gara difficile ma molto intensa. Peccato perché avevamo iniziato bene partendo forte, ma la foratura prima e qualche problema meccanico poi, ci hanno danneggiato. Questa è stato un rally che si è combattuto veramente fino all’ultimo secondo. Ma Marino Gessa è stato forte e merita questa vittoria, ha lavorato tanto per arrivare fino a qui".

Soddisfatto a fine evento il patron del Rally Isola di Sardegna Mauro Nivola: "Abbiamo fatto di necessità virtù, abbiamo preso il rally dello scorso anno, lo abbiamo ridotto ed è nato un Isola di Sardegna nuovo. Questa formula avvantaggia molto tutti. Anche se sono state due prove molto tormentate, ci hanno consentito di divertirci rivoluzionando per due volte una classifica inaspettata. Oggi la strada ha dato la sua regola che la gara finché non è finita, è sempre aperta".

LA CLASSIFICA ASSOLUTA:
1. GESSA-PUSCEDDU (RENAULT CLIO RS) in 37'58.6
2. SIDDI-CORDA (PEUGEOT 207) a 31.2
3. MUSSELLI-MELE (SKODA FABIA) a 1'08.0
4. CANU-PIRAS (MITSUBISHI EVO IX) a 1'16.0
5. CAMBEDDA-CADINU (PEUGEOT 208) a 3'35.0
6. CATGIU-PAU (CITROEN C2) a 3'55.5
7. PUSCEDDU-COTTU (PEUGEOT 208) a 4'16.3
8. GUDENZI-SERRA (CITROEN SAXO) a 5'11.9
9. FOIS-TOCCO (CITROEN SAXO VTS) a 6'44.1
10. SOLINAS-ZARA (RENAULT CLIO RS) a 6'50.1

FONTE FOTO: GIUSEPPE MAZZA