5 Agosto 2018 - Ignazio Caddeo

Magliona sul podio a Sarnano su Norma-Zytek

Raggiante il pilota sassarese: “Continuiamo a migliorare, il CIVM è ancora lungo, ci siamo”

SARNANO (MARCHE) - Omar Magliona sale ancora una volta sul podio del Campionato Italiano Velocità Montagna grazie al terzo posto assoluto conquistato con il crono di 3'48"93 nel settimo round tricolore al 28° Trofeo Lodovico Scarfiotti, la salita Sarnano-Sassotetto andata in scena nel maceratese. Quello della prova marchigiana per il pilota sardo della scuderia siciliana CST Sport al volante della Norma M20 Fc Zytek è il sesto podio sui sei appuntamenti disputati finora in CIVM, condito anche dal successo pieno riportato nella categoria dei prototipi E2Sc. Grazie ai risultati colti sugli 8877 metri dell'emozionante tracciato di Sarnano, il driver sassarese impegnato anche nella promozione della onlus Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica conserva il primo posto nella classifica della sua categoria, nella quale con la biposto francese curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli è tuttora imbattuto, ed è secondo per appena mezzo punto nella graduatoria assoluta del CIVM 2018, dove vanta le vittorie a Verzegnis, Fasano e in gara 1 a Morano.

"Abbiamo disputato un fine settimana sempre a livelli competitivi, massimizzando i dati raccolti nell'unica salita di prove disputata ieri - dice a fine gara il sassarese - quando grazie al lavoro della squadra già ci eravamo presentati con una discreta messa a punto. Peccato per la pioggia caduta in seguito e che ci ha privato della seconda ricognizione. Domenica in gara avevo una Norma perfetta anche se ho pagato forse una scelta di gomme conservativa, dispiace un po' aver mancato il secondo posto per un solo decimo in una gara di quasi 9 chilometri, però abbiamo di nuovo segnato punti salendo sul podio. E' stata la mia Sarnano Sassotetto migliore di sempre nonostante una pizzicata nella prima metà del percorso e questo è davvero positivo perché continuiamo a migliorare. Il Tricolore è ancora lungo e ci siamo".