27 Ottobre 2017 - Ignazio Caddeo

Alghero-Scala Piccada 2017, 89 i protagonisti al via: Magliona, Liber e Degasperi i favoriti

ALGHERO – Attesa vigilia in città e non solo, per l’edizione 2017 della ‘Alghero-Scala Piccada’. Edizione rinnovatissima, spettacolare e competitiva per la regina storica delle gare automobilistiche in salita nell'isola. Sarà la prima dimostrazione del nuovo corso di Aci Sassari dopo il cambio al vertice e la definizione di nuove strategie per il rilancio a livello territoriale dell'Automobile Club Italia e della sua immagine. I tornanti che da Alghero conducono alle porte di Villanova Monteleone faranno da suggestivo scenario a una prova di altissimo livello tecnico, con l'obiettivo di recuperare la popolarità che ha fatto di questa gara, alla 56a edizione, un simbolo dell'automobilismo in Sardegna e in Italia. L'appuntamento è per domani con le prove ufficiali e domenica mattina per le due manche della gara vera e propria. Considerati il valore della manifestazione, e l'importanza simbolica del suo rilancio, gli organizzatori ne hanno fatto un grande evento.

Finora la risposta è stata straordinaria: le iscrizioni chiuse lunedì sera hanno visto 89 equipaggi (74 iscritti con auto moderne e 15 con auto storiche) pronti a sfidarsi.  23 ottobre, ma hanno già aderito alla gara molti protagonisti delle scene agonistiche nazionali., Infatti fra di essi spiccano i nomi di piloti che hanno reso e rendono grande lo sport su quattro ruote in Italia e in Sardegna. Piloti di esperienza e talento pronti a sfidare le leggi della fisica a ogni tornante, sprezzanti del pericolo pur di cancellare anche un solo decimo di secondo. Tra i protagonisti sardi si segnalano il vincitore dell’ultima edizione della Scala (corsasi 2015), Omar Magliona, quindi Marco Satta, ed Efisio Cannas, solo per citarne alcuni. Da oltre Tirreno arrivano piloti assoluti protagonisti dei campionati italiani di velocità in salita, come Federico Liber, Diego Degasperi, Domenico Tinella, Giuliano e Stefano Peroni, Piero Lottini, Mario Sala. Saranno loro, insieme agli altri piloti a far trattenere il fiato agli spettatori che sabato assisteranno alle prove ufficiali e domenica si entusiasmeranno per le gare che vedranno in apertura del Tribute l’auto con la bandiera tricolore, guidata dall’87enne Carmen Usai, e in apertura della corsa sportiva la Fiat 124 con bandiera rossa, occupata da Nicola Imperio e Giuseppe Pirisinu.