9 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Amsicora travolgente nel derby col Suelli: finisce 6-3

Tre punto d´oro per la Juvenilia Uras

CAGLIARI - L’Amsicora travolge il Suelli con un tennistico 6-3 nel derby valido per la nona giornata di andata del campionato di serie A1 maschile di hockey su prato, conquistando la nona vittoria consecutiva di questa sua prima parte di stagione a dir poco stratosferica. La squadra di  Roberto Carta,  tornato oggi in panchina dopo un’assenza di tre settimane per gli impegni con la Nazionale azzurra femminile, ha giocato una gara decisamente in scioltezza, facendo quello che ha voluto per gran parte della stessa (basti pensare che a 15’ dalla fine il risultato era sul 5-0!!). Soltanto nell’ultimo quarto d’ora ha un po’mollato, consentendo al Suelli di contenere la sconfitta in termini meno pesanti. Il primo tempo si è chiuso sul 4-0,  i gol tutti su azione : vantaggio dell’argentino Tubio, raddoppio di Bruno Mura, terza rete di Matteo Agabio , la quarta ad opera di Giacomo Boi. Nel secondo tempo arriva la quinta marcatura con Nicola Carta ancora su azione, a questo punto gli amsicorini si rilassano e concedono agli avversari qualche cosa. Vanno a rete Simone Serra e Fabio Vargiu, poi nuova sortita offensiva dei verdi e Giaime Carta buca per la sesta volta la porta trexentina. L’ucraino Hyrenko su corto salva un po’ (ma non tanto ….) l’onore per la sua squadra, ora al penultimo posto in classifica con soli 6 punti. Il pareggio nello scontro diretto tra Valchisone e Bra, le dirette inseguitrici, consente invece ai cagliaritani di allungare ulteriormente il passo, visto che il vantaggio è salito rispettivamente a sette e otto punti nei confronti di braidesi e torinesi. Molto male la Ferrini, travolta in casa dalla Tevere Roma, impostasi con un netto 4-1. La squadra di Antonello Caschili è parsa in giornata decisamente negativa, a cominciare da un approccio alla gara totalmente negativo, e i romani, che sono una squadra quadrata e capace di giocare un buon hockey, ne hanno approfittato. L’unica rete dei padroni di casa è stata dell’argentino Borau su corner corto, per i capitolini in gol De Angelis, Usman, autore di una doppietta, e Cellini. Tre punti molto importanti per la Juvenilia Uras, che ha la meglio sul fanalino di coda Bologna col punteggio di 3-2. Non è stato semplice per gli isolani, andati subito sotto, poi però si sveglia l’ucraino Vitaly Shevchuk, che con due reti riesce a capovolgere il risultato. I bolognesi però non si arrendono e nel secondo tempo riequilibrano nuovamente le sorti sul 2-2. Veemente però la  replica dei padroni di casa, che assediano gli emiliani, e a pochi minuti dalla fine grazie ad Andryi Koshelenko su azione trovano la rete vincente. 

In A2 il Cus Cagliari spazza via l’Eur Roma, ultimo in classifica nel girone A senza aver mai conquistato punti dopo sei giornate. Gli universitari si impongono con un eloquente 8-1, una partita a senso unico  in cui la formazione di Fernando Jorge ha fatto il bello e cattivo tempo. Doppiette dell’egiziano Gad e di Cau, reti del nigeriano Tinat,  di Corona, Demontis e Olla.

STEFANO SERRA