13 Aprile 2019 - Ignazio Caddeo

Marco Meloni confermato presidente del CUS Cagliari

Ha ottenuto 39 voti su un totale di 42

CAGLIARI - Marco Meloni è stato confermato alla presidenza del Centro Universitario Sportivo di Cagliari per il quadriennio 2019-2022. Avvocato e ricercatore, classe 1971, è stato votato dall’assemblea dei soci del CUS Cagliari durante l’assemblea elettiva che si è tenuta nella serata di venerdì 12 aprile nella Cittadella Sportiva "Sa Duchessa" a Cagliari. L’assemblea è stata presieduta dal professor Francesco Mola, prorettore vicario dell’università di Cagliari delegato allo Sport. Meloni, eletto presidente del Centro Universitario Sportivo per la prima volta nel novembre del 2016, ha ottenuto 39 voti su 42 votanti e 47 presenti all’assemblea. Tre sono stati gli astenuti. Stefano Arrica, già sconfitto da Meloni nel 2016, ha ritirato la sua candidatura prima dell’inizio della votazione. Sono stati eletti componenti del Consiglio direttivo: Bruno Anedda; Manuela Caddeo; Walter Cesaracciu; Stefano Demontis; Francesco De Simone; Matteo Marcelli; Yuri Marcialis. Nel Collegio dei Revisori sono stati eletti: Alessandro Spano; Sandro Daga; Stefano Zorco. 

Al termine dell'assemblea, il professor Mola ha espresso al presidente Meloni e ai nuovi dirigenti eletti l'augurio e le felicitazioni del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Cagliari la professoressa Maria Del Zompo. "Negli scorsi 30 mesi il CUS Cagliari è rinato: siamo usciti dall’emergenza e abbiamo avviato un profondo risanamento anche finanziario, rimettendo al centro gli studenti, gli atleti e aprendo le porte a tutti i cittadini per promuovere il benessere fisico e dunque la salute pubblica. Ora abbiamo quattro anni per proseguire sulla strada tracciata e fare un grande salto di qualità: il nostro progetto – da realizzare insieme all’Ateneo, all’ERSU, alla Regione, al Comune e alla Città Metropolitana di Cagliari – punta su un Master Plan per modernizzare la Cittadella Sportiva Sa Duchessa e creare un vero Polo sportivo anche a Monserrato, sui settori giovanili, la scuola e gli studenti-atleti, e sugli eventi sportivi e culturali. Dimostreremo che sport, istruzione e salute sono connessi e possono portare a migliori risultati anche nello sport agonistico e di vertice" ha affermato Meloni dopo la rielezione.