11 Maggio 2019 - Ignazio Caddeo

Lanusei, contro l’Avellino la gara più importante della storia

Gli ogliastrini giocheranno domani a Rieti contro gli irpini. In palio la promozione in C. Torres-Castiadas partita da brividi che vale la salvezza

CAGLIARI - Una sfida attesa dal fischio finale di domenica scorsa tra Lanusei e Avellino. L’ultima giornata del Girone G ha detto che le due squadre la promozione in Serie C se la giocheranno in uno spareggio, che la Lega Nazionale Dilettanti (non senza polemiche nei confronti della società irpina) ha ufficializzato si giochi domani alle 15 al Manlio Scopigno di Rieti, scartando anche l’ipotesi di un match anticipato ad oggi sabato, da disputarsi allo Stirpe di Frosinone. Al confronto, che verrà arbitrato da Di Marco di Ciampino (prima sfida del girone per lui in campionato) coadiuvato dagli assistenti Di Maio di Molfetta e Voytyuk di Ancona, l’Avellino è arrivato con il 2-0  ottenuto a Latina, mentre il Lanusei si è imposto 2-1 in casa della retrocessa Lupa Roma, grazie ad una rete siglata da Floris, con le due squadre a siglare in precedenza con Ladu e Alonzi.

PLAY-OUT. Sfida da dentro o fuori domani al Vanni Sanna. Alle 15 la Torres affronta nel derby sardo il Castiadas, in un match da dentro o fuori. Le due sfide in campionato hanno premiato i sassaresi, salvi in caso di gara in parità dopo gli eventuali supplementari. Ma è fin troppo scontato che tra le due compagini sarà grande battaglia. Arbitrerà Scarpa di Collegno.