30 Marzo 2019 - Ignazio Caddeo

Tris di Cecconi e l´Arzachena schianta la Robur Siena a domicilio

La squadra di Giorico fa un altro fondamentale passo verso la salvezza con una prova perfetta

ROBUR SIENA: Contini; Pedrelli (1’ st Esposito), Romagnoli, D’Ambrosio, Zanon; Gerli, Arrigoni (13’ st Bulevanti), Vassallo; Cesarini (13’ st Di Livio); Gliozzi, Aramu. A disp.: Melgrati, Gorini, Varga, Cristiani, Rossi, Fabbro, Sbrissa, Cianci, Imperiale. All.: Mignani

ARZACHENA: Pini; Arboleda, Moi, Baldan, Bonacquisti (14’ st Pandolfi); Manca, Casini, Nuvoli; Ruzzittu (38’ st Taufer), Gatto (40’ st La Rosa); Cecconi. A disp.: Ruzittu, Onofri, Porcheddu, Casula. All.: Giorico

ARBITRO: Maranesi di Ciampino (Roma)

RETI: 41’ pt, 18’ st e 51’ st Cecconi, 39’ st Fabbro

AMMONITI: Pedrelli, rboleda, Gliozzi, Moi, Di Livio

SIENA (TOSCANA) - Grande pomeriggio per l'Arzachena, che passa con merito 3-1 in casa dei toscani. Gara che ha visto un primo tempo senza particolari emozioni viene sbloccato dal vantaggio a sorpresa della squadra sarda, attenta e furba nello sfruttare l'occasione più ghiotta a proprio favore. Un colpo di testa di Cecconi supera inesorabilmente Contini, il quale non riesce ad evitare la rete degli smeraldini. Una prima frazione di gioco senza particolare piglio per i bianconeri, spesso rimasti bloccati dalla chiusura ordinata dell'ospite di giornata. Il secondo tempo conferma il buon piglio dei sardi che al 64' ancora con Cecconi trovano il raddoppio, sfruttando una dormita da parte della difesa di casa. I bianconeri di Michele Mignani provano a reagire inserendo idee e forze fresche dalla panchina e la rete che accorcia le distanze arriva. All'85' una mischia in area vale l'1-2 da parte dei padroni di casa, protagonista Fabbro che è l'ultimo a toccare e mettere in porta. I toscani si riversano così in avanti alla ricerca di un pareggio: l'occasione giusta capita a Cianci nei minuti finali, ma su di lui è provvidenziale la parata di Pini. A tempo praticamente scaduto l'Arzachena trova il tris, autore Cecconi. L'attaccante in maglia numero 9 raccoglie un pallone lungo, controlla e supera Contini con un pallonetto. Non c'è nemmeno il tempo di tornare a centrocampo, l'arbitro fischia la fine. Tre punti d'oro in vista della salvezza per la squadra di Mauro Giorico, mentre i senesi registrano un passo indietro rispetto alle ultime uscite.