5 Aprile 2019 - Ignazio Caddeo

Olbia, Filippi: "A Siena serve dimostrare di voler crescere"

Sconfitta in casa dei toscani per i bianchi

OLBIA - L'llenatore dell'Olbia Michele Filippi ha incontrato i cronisti per approfondire i temi più caldi in vista dell'impegno di campionato che vedrà i bianchi impegnati sul campo del Siena, nel match in programma domani alle 14.30. Partita suggestiva e ricca di contenuti, anche perché entrambe le compagini ci arrivano dopo un ko interno. L'Olbia con la Lucchese, il Siena con l'Arzachena: "Si riparte dalla convinzione di dovere compiere un passo di crescita, ciò significa essere in grado di perseguire e raccogliere il risultato. Non condivido la mentalità del risultato prima di qualsiasi cosa, ma la partita è un evento sacro e non basta allenarsi al massimo in settimana. Per questo mi aspetto che la squadra entri in campo con questo grado di consapevolezza: che il risultato è parte fondamentale della prestazione. L'Olbia deve avere questo obiettivo sino all'ultimo secondo del campionato. Incontriamo un avversario di spessore nel contesto di questo campionato, che gioca in uno stadio glorioso e che per forza tecnica è superiore a quello dell'anno scorso. Detto questo, la nostra preoccupazione deve essere quella di fare e ottenere il massimo che è nelle nostre possibilità. Siamo pronti a tutti gli scenari tattici, ma partiamo dal presupposto che cuore e testa devono comandare e indirizzare i contenuti. Le motivazioni e gli stimoli non devono mancare mai a questa Olbia". 

I CONVOCATI DA FILIPPI
Portieri. Marson, Romboli, Van der Want
difensori. Bellodi, Cotali, Della Bernardina, Iotti, Pinna, Pisano, Pitzalis
Centrocampisti. Bellosi, Biancu, Caligara, Gemmi, Muroni, Peralta, Pennington, Vallocchia
Attaccanti. Ceter, Maffei, Ogunseye, Ragatzu