6 Agosto 2018 - Ignazio Caddeo

Coppa Italia. Olbia-Arzachena, Giorico: “Ho visto cose buone, ma siamo ad agosto"

OLBIA – Mauro Giorico analizza così l’1-1 della gara d’andata del turno preliminare di Coppa Italia tra la sua Arzachena e l’Olbia: "Questo è ancora  il calcio d’agosto, ci tenevo a fare una bella figura in questo derby e l’abbiamo fatta al cospetto di una squadra che è molto più avanti di noi come preparazione. Dopo i primi 40 minuti siamo calati d’intensità, dal punto di vista della corsa. Nel secondo tempo abbiamo cercato di gestire meglio la palla perché le gambe erano andate. Nonostante questo è stata una partita che abbiamo ben giocato, siamo stati bravi a non concedere niente, però ripeto è sempre il calcio d’agosto. La partita è stata interpretata bene. Abbiamo avuto l’occasione di far gol e siamo riusciti a farlo. Non siamo ci siamo riusciti con Porcheddu e poi, alla fine, queste partite se le pareggi non devi dire assolutamente niente perché è chiaro che non sei  brillante, non sei lucido, in certe situazioni. Non guardavamo il risultato ma guardavamo comunque alla prestazione. Soprattutto dal punto di vista tattico la cosa c’è riuscita abbastanza bene, andiamo avanti con il nostro percorso di migliorare quella che è la condizione fisica e poi piano piano gli automatismi si troveranno".

"Questa – prosegue il tecnico - è una squadra che ancora deve completarsi perché chiaramente ci mancano degli elementi. Non appena avremo la rosa al completo vedremo un attimino che cosa riuscirà a fare questa squadra. Non è il reparto difensivo che mi preoccupa, è in quello avanzato che ci manca qualcosa. Abbiamo deciso di far impostare la partita all’Olbia perché, in caso contrario, le gambe non avrebbero tenuto. E’ chiaro che un pizzico di amaro in bocca ti rimane perché concludi la partita sull’1-0, la stai portando al termine ma un cross poi ti fa subire gol in questo modo e ti dispiace. Però non abbiamo velleità di andare avanti in coppa. la mia preoccupazione è quella di cercare l’assetto giusto con quei giocatori che ti possano permettere di fare un campionato sulla stregua di quello dello scorso anno e le squadre che andremo ad affrontare saranno molto attrezzate.  Anche noi dovremmo attrezzarci per raggiungere il nostro obiettivo".

Le difficoltà estive della Lega non creano problemi a Giorico: "A noi fa solo piacere il posticipo dell’inizio del campionato visto che stiamo lavorando da 10 giorni e abbiamo fatto solo un’amichevole. Questa partita è servita per mettere minuti nelle gambe e ci aiuta ad accrescere la condizione atletica. Siamo stati bravi a concedere pochissimo. Devo solo dire bravi ai ragazzi per l’impegno profuso in questi 90 minuti. Non andiamo alla ricerca spasmodica del passaggio del turno ma se arriverà saremo contenti. L’importante è che si arrivi ad inizio campionato con una condizione accettabile. Il nostro obiettivo è mantenere la categoria".