27 Dicembre 2018 - Redazione Isola24Sport

Arzachena, altra sconfitta che può costare cara: il Gozzano passa 2-1 al Pirina

Sotto di due gol la squadra di Giorico, ora in fondo alla classifica, si sveglia tardi e sfiora il pareggio in pieno recupero

ARZACHENA: Pini; Busatto, La Rosa, Baldan; Arboleda (28' st Manca), Porcheddu (8' st Sanna), Casini, Trillò, Pandolfi; Gatto, Ruzzittu. A disp.: Ruzittu, Carta, Corinti, Bruni, Casuli, Onofri.  All.: Giorico

GOZZANO: Casadei; Manè, Emiliano, Tordini (40' st Rizzo); Tumminelli, Palazzolo (14' st Graziano), Grossi (19' st Gemelli), Evan's; Rolando (14' st Rolfini), Messias; Libertazzi (40' st Secondo). A disp. Viola, Petris, Romeo, Carletti, Salvestroni, Acunzo, Bruzzaniti.  All.: Soda

ARBITRO: Repace di Perugia

RETI: 33' pt Busatto (aut), 30' st Messias, 37' st Ruzzuttu

AMMONITI: Tordini, Manè, Graziano, Casadei, Tumminelli

ARZACHENA – Ancora una sconfitta pesante. Non tanto per il risultato avverso di 2-1, ma perché (dopo il ko in casa della Pistoiese) è arrivato quello casalingo con il Gozzano, altra concorrente diretta alla salvezza. Gli ospiti farebbero carte false per giocare tutte le trasferte del campionato. Infatti, oltre al successo odierno al Pirina, oltre due mesi fa era arrivato il netto 4-0 al Nespoli sull’Olbia, ko che costò la panchina a Michele Filippi, sostituito da Guido Carboni. in attacco. Eppure gli smeraldini sono partiti bene sfiorando l’1-0 con Baldan dopo 7’ di gara. Al primo assalto verso la porta di casa giunge il vantaggio esterno, siglato al 33' con un tiro di sinistro da parte di Busatto su assist di Evan's. Purtroppo, e non è la prima volta, la squadra di Giorico accusa il colpo e 5’ dopo per poco non subisce il raddoppio col destro di Emiliano respinto da Ruzzittu ben appostato sulla linea di porta. Nel finale di tempo (44’) lo stesso Ruzzittu impegna con un sinistro dentro l'area Casadei. L’Arzachena però soffre troppo e al 20' della ripresa  va ad un passo dal 2-0 con Messias, trovando un super Pini alla respinta. Purtroppo dieci minuti dopo il raddoppio del Gozzano è realtà: Evan's imbecca Messias, il quale colpisce di testa superando Pini. Sotto di due reti la squadra di casa si sveglia troppo tardi e al 37’ riapre i giochi con la punizione di Pandolfi con palla in area per Ruzzittu, bravo ad anticipare Tumminelli e girare di testa il pallone in rete. Nel finale (46’) Casadei nega letteralmente il 2-2 a Casini. La rimonta non è completata e l’Arzachena sprofonda in classifica.