15 Aprile 2018 - Redazione Isola24Sport

Suicidio Pasta Cellino: avanti di 12 cade 77-76 con Tortona

TORTONA: Stefanelli 2, Alibegovic 13, Sorokas 15, Radonjic, Apuzzo, Quaglia 6, Garri 7, Gergati 11, Johnson 14, Spangherp 9. All.: Pansa

PASTA CELLINO CAGLIARI: Keene 24, Allegretti 12, Turel 8, Rullo 12, Ebeling 3, Matrone 4, Bucarelli 2, Stephens 4, Rovatti 7, Angius. All.: Paolini

PARZIALI: 12-22, 30-42, 54-61

TORTONA (PIEMONTE) – La Pasta Cellino regala la vittoria ai padroni di casa nel finale e si allontana dai play-off. 77-76 il finale a favore del quintetto di Pansa. In avvio di gara Paolini Cagliari prova con la difesa a zona e Tortona fatica a trovare la via del canestro, commettendo infrazione di 24 secondi, mentre gli ospiti fannno girare la palla in attacco e trovano, un pò fortunosamente la via del canestro, 3 a 6 per Cagliari. Gli ospiti provano l’allungo, ma capitan Garri risponde subito dai 6,75, e porta il punteggio sul 6 a 11 per Cagliari quando mancano 4.54 da giocare. Il primo periodo si chiude con gli ospiti in vantaggio 22-12. Il secondo periodo si apre con uno sciagurato fallo di Stefanelli su un tiro da tre di Turel che suscitano le proteste di coach Pansa che prende tecnico e Cagliari ha cosi la possibilità di portarsi sul 24-14 con il possesso aggiuntivo. ma gli ospiti non sfruttano l’azione offensiva e sulla transizione bianconera è Alibegovic ad alzarsi dai tre punti e accorciare le distanze. Tortona fatica in attacco, non gioca in modo fluido e si affida alle sue individalità, che però in questo primo tempo hanno faticato a fare entrare la palla nel canestro. Malgrado percentuali da record negativo, Tortona è comunque a sole dieci lunghezze da Cagliari e ciò fa sperare i tifosi bianconeri di una ripresa nella quale i bianconeri si possano riavvicinare agli ospiti. Il primo tempo si chiude sul 42-30 per la Pasta Cellino Cagliari, con un impietoso 6 su 31 dal campo.

I rossoblù rientrano sul parquet allungando a +15 con una bomba di Allegretti, Tortona perde palla in attacco e Bucarelli porta gli ospiti a +17. Pansa rimette Alibegovic i campo, ma è Spanghero a smuovere il risultato dai 6.75 e riporta i suoi a meno undici lunghezze, sul 44 a 55. Il basket è gioco imprevedibile, Cagliari stenta in attacco, e Tortona, come un cobra morde l’avversario e con la bomba di Alibegovic si riporta a meno cinque punti (52 a 57) quando mancano 1.40 alla fine det terzo periodo. Alibegovic, sempre lui, si inventa, da solo, l’attacco bianconero e permette alla Bertram di chiudere il terzo periodo in svantaggio di soli sette punti, 54-61. Il quarto ed ultimo periodo si apre con una giocata magistrale di Quaglia che riporta la Bertram a meno cinque punti e riapre totalmente la gara. Le due squadre si fronteggiano a suon di bombe, Rullo per Cagliari e Gergati per Tortona, Sorokas va a segno da due e la partita è riaperta totalmente, 72-68, quando mancano 4.13 alla fine. Tortona, dopo 37 minuti e mezzo di svantaggio, mette avanti la testa quando serve e si gioca il finale in volata. Gli ultimi 120′ secondi sono giocati sul filo dei nervi. Keene, dalla lunetta, impatta la partita a quota 73 e nell’azione dopo si inventa una bomba in faccia a Garri che regala ai suoi il +3. Cagliari ha la palla per chiudere la partita ma Keene spreca con una scelta infelice e dall’altra parte, ad un secondo dalla fine, Johnson (fino a questo momento impalpabile) sigla il canestro del sorpasso, 77-76 per i padroni di casa.