15 Dicembre 2018 - Ignazio Caddeo

Hozjan-gol, il Città di Sestu infila la terza: L84 battuta al PalaDante 1-0

Ai rossoblu bastano 53 secondi per avere la meglio sugli avversari

SESTU - E' un gol lampo arrivato dopo 53 secondi e siglato da Hozjan a decidere il match: il Città di Sestu inanella la terza vittoria consecutiva, curiosamente tutte arrivate col minimo scarto, sconfiggendo per 1-0 la L84 e si issa al quarto posto in classifica, in piena zona play-off. Tutti a disposizione ad eccezione di Ganzetti per il tecnico rossoblu Mario Mura che schiera dal fischio d'inizio Zanatta, Asquer, Hozjan, capitan Rufine e Dall’Onder, gli ospiti invece rispondono con Luberto, Iovino, Marchiori, Cerbone e Rosano, con gli infortuni che fermano Turello e De Lima, rimasti in Piemonte. L'avvio di gara è di marca locale: dopo 10 secondi Hozjan calcia a lato prendendo le misure per il gol-partita che arriva 43 secondi più tardi grazie ad un diagonale che non lascia scampo agli avversari. La reazione nero-verde non si fa attendere, Cerbone e Iovino spaventano il PalaDante ma Zanatta ci mette una pezza, Dall'Onder cerca la rete del raddoppio trovando però Luberto sulla sua strada. Il match viaggia su ritmi blandi, le due squadre sembrano annullarsi a vicenda e le occasioni scarseggiano, Casu ravviva la contesa con una conclusione, Rodrigues potrebbe piazzare il punto del pareggio ma prima sciupa una ripartenza e poi deve fare i conti con i piedi di Zanatta. Prima dell'intervallo c'è poco da segnalare, Dall'Onder non trova la porta ed Epp, all'esordio in rossoblu, viene murato da Luberto con lo stesso numero 4 sestese che, poco prima, si vede negare un rigore abbastanza netto per una spinta a due mani.

Nella ripresa il primo pericolo lo procura la L84 con Cerbone che recupera palla e si invola verso la porta sestese, Ruggiu lo contrasta e gli arbitri decretano un giallo per simulazione verso il giocatore ospite, poi il laterale mancino non sfrutta a dovere un 3 contro 2 lasciando partire un qualcosa a metà tra tiro e passaggio che l'estremo difensore piemontese non ha difficoltà a neutralizzare. I ragazzi di Mario Mura contengono meglio i nero-verdi nei secondi 20 minuti, Hozjan cerca il 2-0 ma la mira non è precisa, Asquer tenta lo scavatto ma Luberto blocca, la risposta dei ragazzi guidati quest'oggi da Barbieri è affidata a Luizinho e El Adlani però entrambi concludono a lato. Più scorre il cronometro e maggiore è la spinta locale per chiudere la pratica Hozjan ha due opportunità ma l'imprecisione e l'incrocio dei pali non aiutano, Asquer, Epp e Dall'Onder mancano per pochi centimetri Negli ultimi minuti la compagine piemontese si gioca la carta del power-play con El Adlani a fungere da quinto uomo ma la difesa sestese regge l'urto e va vicino al gol prima con Zanatta, fuori di poco, poi con Ruggiu ma El Adlani si immola sulla bordata del numero 17 di casa. Altri tre punti preziosi per la classifica del Città di Sestu che, approfittando dei risultati giunti dagli altri campi, si inserisce nelle posizioni di testa e recupera terreno sulle compagini che la precedono. Per capitan Rufine e compagni il prossimo impegno riguarda la Coppa Italia e mercoledì ospiteranno il Città di Asti del nuovo arrivo Fortino alla ricerca di una vittoria che avvicinerebbe i rossoblu verso la seconda Final Four consecutiva.