10 Novembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Derby Città di Sestu-Ossi San Bartolomeo, la Leonardo Cagliari va a Civitella in cerca di punti

CAGLIARI - Archiviata la debacle di Roma, il Città di Sestu vuole riprendere la propria corsa già dalla prossima gara che verrà i rossoblù impegnati nel secondo derby stagionale contro il Futsal Ossi. Match in programma domani al ‘PalaDante’ di Sestu alle ore 16, Di Vito e Moscone, entrambi della sezione de L’Aquila. La squadra ospite, allenata di Giampiero Loriga attualmente occupa la nona posizione in classifica con 4 punti, frutto di una vittoria, prima storica in Serie A2 ottenuta nell’ultima giornata contro il Bubi Merano attualmente compagna di banco, un pareggio con l’Olimpus Roma e due sconfitte, entrambi pesanti, contro Atlante Grosseto e B&A Sport Orte. Nonostante la graduatoria possa sembrare deficitaria, gli ossesi non sono da sotto valutare: i primi tre punti in campionato sono un’iniezione di fiducia notevole al quale si deve aggiungere una rosa che torna al completo con il recupero definitivo di Giovani Ribeiro, assente da inizio stagione a causa di un infortunio muscolare. Il bomber principe della squadra capitanata da Eros Argilli è William Foppa, 5 centri per lui finora, ai quali si devono aggiungere giocatori dalle ottime caratteristiche tecniche come Silon, Toigo, Roberto Fiori e il sempreverde Alex Hernandez.

Dunque i sestesi sanno con chi avranno a che fare viste le due amichevoli pre-campionato disputate, e vinte, con i sassaresi ma Manuel Erbì, autentico incubo estivo dei gialloblu, accantona le gare precedenti e si concentra sul prossimo match: "Troveremo di fronte una squadra agguerrita e motivata – afferma l’estremo difensore rossoblu – Vengono dal primo successo in stagione e di certo non vorranno fermarsi proprio ora per uscire dalle zone calde della classifica". Il portiere classe 1989 è tornato dopo quasi dieci anni a calcare i parquet della seconda serie nazionale: chiamato in causa sia nella vittoria contro la Leonardo che nella sconfitta contro l’Olimpus Roma, è sempre risultato uno dei migliori in campo confermando, se mai ce ne fosse bisogno, le sue qualità a difesa dei pali. Nonostante le buone prestazioni lo lusinghino, Manuel pone il mirino sugli obiettivi di squadra, ovvero il riscatto dell’ultima prestazione: "Certo, i complimenti fanno piacere ma una sconfitta è pur sempre una sconfitta – dichiara Erbì – Domani abbiamo l’occasione giusta per dimostrare nuovamente il nostro valore e che l’ultimo K.O. non ha influito sul nostro cammino. Il derby sono sempre partite particolari e solo sentirlo nominare ti dà la giusta carica, daremo tutto quello che abbiamo per prenderci i tre punti e vedere il nostro pubblico gioire ancora una volta".

Sesto impegno stagionale invece per la Leonardo Cagliari, alle prese con la difficile trasferta in Abruzzo in casa del Civitella Sicurezza Pro, compagine quinta in classifica con 8 punti e ancora imbattuta nel torneo di Serie A2. Gara in programma domani alle 15.30, diretta da Mestieri di Finale Emilia e Ghetti di Bologna. In conseguenza del successo dell’Ossi sul Merano nell’ultimo turno, gli uomini di Catta occupano ora solitari l’ultima piazza della graduatoria con un solo punto, conquistato all’esordio contro l’Atlante Grosseto. Ma anche sabato scorso al PalaDante contro il Real Arzignano, Perdighe e soci hanno pagato ben oltre i propri demeriti, venendo sconfitti per 1-2 dopo una gara condotta quasi sempre all’attacco. La buona notizia regalata dal match contro i veneti, al di là della prestazione di squadra ancora una volta gagliarda, è stata il ritorno al gol di Alessio Etzi. Il 26enne sulcitano sembra ormai essersi definitivamente messo alle spalle il grave infortunio al ginocchio patito lo scorso anno, e ora potrebbe rivelarsi una pedina chiave per la riscossa arancionera. "Sapevamo bene che salendo di categoria avremmo incontrato giocatori e portieri più forti. Non ci resta altro che continuare a lavorare duro - ha detto alla vigilia della sfida - in allenamento, anche perché siamo perfettamente consci di dover cercare di capitalizzare il più possibile per centrare la salvezza. Mi aspettavo un campionato molto difficile, esattamente come si sta rivelando. Stiamo incontrando tanti giocatori di categoria superiore, dunque il livello è davvero alto. Io e i miei compagni stiamo cercando di ambientarci il più velocemente possibile per poter difendere la Serie A2. La sfida alla Civitella? Andremo in Abruzzo per cercare di fare punti – afferma ancora Etzi - anche se sappiamo che non sarà assolutamente facile, perché il Civitella è una formazione solida ed esperta, che rientra a pieno nel discorso fatto in precedenza".