31 Agosto 2018 - Ignazio Caddeo

Citta di Sestu, Mario Mura è carico: ”Sfida stimolante, sarà un´altra bella avventura!”

SESTU - Ancora qualche giorno di relax e poi si torna a fare sul serio: il 3 Settembre sul parquet di Via Dante inizierà la preparazione del Città di Sestu in vista della stagione 2018/2019, che si prevede lunga e ricca di impegni. Un gruppo in gran parte rivoluzionato quello che verrà affidato alle mani sapienti del tecnico Mario Mura e del suo staff: hanno lasciato la squadra alcuni elementi di spicco del futsal isolano e sono arrivati sia giocatori di esperienza che alcune giovani scommesse. Tanti i volti nuovi inseriti in rosa ma per l'allenatore rossoblù non è un problema, anzi, la prossima sfida lo stimola: "Intanto colgo l'occasione per fare i migliori auguri e per ringraziare tutti i ragazzi che la scorsa stagione ci ha permesso di ben figurare in tutte le competizioni – esordisce – e do un benvenuto a tutti i nuovi arrivati nella nostra famiglia. Poter lavorare con una squadra rivoluzionata è allettante, chiaramente ci vorrà del tempo per conoscersi sul campo e assimilare il gioco ma ciò non intacca la mia fiducia su questo gruppo che, a parer mio, si potrà togliere tantissime soddisfazioni".

I sestesi sono stati inseriti nel Girone A di Serie A2 con le squadre del Nord e le altre due sarde, ovvero Leonardo e Futsal Ossi. Le matricole presenti nel raggruppamento sono numerose ma troviamo anche alcune compagini con anni di categoria alle spalle e nell'insieme si preannuncia un campionato difficile e molto livellato tanto che per l'allenatore del Città di Sestu tutte le squadre sono in gioco per tutti gli obiettivi:"Siamo stati inseriti nel raggruppamento con le compagini settentrionali come da previsione – afferma Mario Mura - Mi fa piacere ritrovare Città di Asti e Milano, club dal passato glorioso, e mi incuriosisce vedere all'opera le neopromosse come L84, Mantova, Villorba e Genova. Ci attende un torneo arduo ed equilibrato, è risaputo che affronteremo roster organizzati e fisicamente ben strutturate ed alla fine l'incertezza la farà da padrona.Se devo indicare una favorita scelgo il Petrarca Padova vista la campagna acquisti e l'assetto societario mentre dietro possono starci diverse squadre tra cui noi, per cui ogni gara dovrà essere vista come una finale se vogliamo sentirci appagati a pieno del nostro operato". Prima del campionato però si registrano due date importanti nel calendario: il 22 Settembre inizieranno gli impegni ufficiali con la sfida di Coppa della Divisione contro la Futsal Futbol Cagliari, tempo una settimana e prenderà il via la Coppa Italia di A2 sul campo del Futsal Ossi. Sempre la squadra di mister Loriga terrà a battesimo i rossoblù il 6 Ottobre per la prima di campionato mentre nella giornata successiva ci sarà il derby con la Leonardo, a seguire il match casalingo con il Milano e la prima trasferta fuori dall'isola in casa del Mantova.

Una pre-season che mette in programma i match di coppa che riduce il numero di test-match ed una Serie A2 che parte subito col botto dei due derby, una serie di sfide belle e combattute secondo Mario Mura: "Abbiamo la fortuna di trovare belle realtà sia in C1 che in B – dichiara il tecnico dei sestesi – e quindi affronteremo Martedì la Jasnagora e Sabato 15 la San Paolo in amichevole per poi iniziare la stagione vera e propria. Sinceramente ben vengano le gare che contano sin da subito perchè ti predispongono a livello mentale verso il campionato e ti danno modo di migliorare sia la condizione fisica che l'affiatamento del gruppo mentre iniziare con due derby nelle prime due giornate non è il massimo ma questo è il calendario e ne prendiamo atto. Ci prepareremo al meglio perchè queste partite nascondono mille insidie, ne è stata la dimostrazione la scorsa stagione, ma sono certo che la squadra si farà trovare pronta per l'avvio del campionato". Per quanto concerne il mercato si registrano movimenti in uscita: il Città di Sestu comunica di aver ceduto a titolo temporaneo le prestazioni di Mattia Soro e Matteo Atzeni, entrambi classe 1997, rispettivamente alla Jasnagora ed all' Elmas C5, certi che queste esperienze potranno tornare utili in un prossimo futuro e augura ai due ragazzi le migliori fortune per la stagione che sta per partire.