25 Ottobre 2019 - Ignazio Caddeo

Città di Sestu: contro la vice capolista Villorba inizia l’era Monti

Subito una gara difficile per il tecnico che in settimana ha preso il posto dell´esonerato Enrico Cocco

SESTU - Settimana movimentata nel club, culminata con l’avvicendamento in panchina tra Enrico Cocco e Rino Monti e la prima uscita del nuovo allenatore coincide con il match casalingo contro il Futsal Villorba, sfida valida per la quinta giornata di campionat, in programma domani alle ore 18 al PalaDante di Sestu, arbitri Turano e Di Resta della sezione di Roma 2, coadiuvati al cronometro da Maria Serena Orgiu di Cagliari. Il pareggio ottenuto in rimonta sul campo del Città di Asti ha restituito ai rossoblù un po’ di morale ma non aver sfruttato a dovere un tiro libero e la superiorità numerica nelle ultime battute di gara ha lasciato un pizzico d’amaro in bocca: "Prima della partita avrei firmato per un pareggio visto il blasone della formazione piemontese ma, riguardando gli episodi, ritengo che siano due punti persi piuttosto che uno guadagnato – commenta Angelo Casu, autore del tiro che ha propiziato il definitivo 2-2 firmato da Cau – L’inizio della gara è stato sulla falsariga delle precedenti e questa tendenza va invertita perché non possiamo rincorrere ogni volta, poi c’è stata una reazione e ci siamo rimessi in carreggiata ma se avessimo ottimizzato le opportunità avute staremo parlando di un’altra classifica. Siamo in una situazione complicata ma sono sicuro che con il duro lavoro riusciremo a tirarci fuori dalle zone pericolose".   Una vittoria sarebbe un’enorme boccata d’ossigeno e fermerebbe l’emorragia di punti interni ma per i campidanesi l’impegno sarà arduo contro un Futsal Villorba che scoppia di salute. Con 9 punti conquistati sui 12 a disposizione, i veneti volano sulle ali dell’entusiasmo e si presentano in Sardegna consapevoli della propria forza basata su una roster giovane ma collaudato da anni e ricco di qualità, un incrocio dall’alto coefficiente di difficoltà per capitan Rufine e compagni, con i sestesi alle prese con una lunga serie di infortuni e squalifiche:

"Affronteremo un’ottima squadra, già la scorsa stagione hanno dimostrato il loro valore – afferma il classe 1996 – Sono una compagine frizzante e spregiudicata, bella da veder giocar Mi aspetto una bella sfida, per noi un successo è di fondamentale importanza e le assenze pesanti devono far si che chi viene chiamato in causa dia quel qualcosa in più per scacciare le nubi, lo dobbiamo fare per noi e per far fruttare l’impegno che mettiamo in ogni allenamento". Il Città di Sestu, in queste quattro giornate, ha raccolto punti solo in trasferta ed in ogni partita ha sempre subito il primo gol, un problema di non poco conto che spesso complica i piani della squadra e che sta condizionando il cammino in questo campionato: "Non lo nego, aver ottenuto risultati positivi solo fuori dalle nostre mura amiche fa un certo effetto perché, in casa, abbiamo sempre ottenuto dei grandi risultati e dobbiamo ritrovare questa peculiarità. Anche andare sotto in ogni match ti destabilizza, sei costretto a cambiare la tua strategia in corsa e non ti permette di giocare al meglio, ben venga la reazione perché significa che la squadra è viva ma non sbagliare l’approccio è importante per stare sereni e non aver l’assillo di dover inseguire l’avversario" conclude Angelo.