15 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Real Statte-Futsal Femminile Cagliari anticipo di lusso per le isolane

Nella A2 maschile il Città di Sestu cerca punti anche ai danni dell’Aosta

CAGLIARI - Un anticipo di lusso. Una gara da non perdere. Un match solo per cuori forti. È vigilia di Real Statte-Futsal Femminile Cagliari. Seconda contro quarta, solo due punti di differenza tra le due squadre e un cammino, fin ora, differente solo per una vittoria in meno e un pareggio in più della FFC. Ma domani, alle 20.30, scenderanno in campo due delle squadre più in forma della stagione e sarà spettacolo per una gara che sarà un concentrato di emozioni. Come è stato fin ora questo avvio di stagione che vede il Cagliari lassù, tra le prime della classe, forte di una marcia consolidata nelle ultime cinque giornate che hanno fruttato 13 dei 15 punti in palio. Un cammino figlio del grande lavoro fatto in allenamento sotto le indicazioni dello staff rossoblu e confermato dalla crescita di un gruppo sempre coeso. Davanti ci sarà una delle pretendenti al titolo, quel Real Statte da 18 punti in stagione, e con il miglior attacco (43 reti fatte). Un punto di forza che proverà a scardinare la Futsal Femminile Cagliari che nelle ultime due gare ha chiuso la saracinesca con solo una rete subita. 

SERIE A2 MASCHILE. La prima vittoria stagionale da prendere come un nuovo punto di partenza, ripetersi sarebbe un trampolino di lancio e permetterebbe al Città di Sestu di allontanarsi dalla zona rossa, sempre che i rossoblù abbiano la meglio sull’Aosta nel match valido per l’ottava giornata del campionato di Serie A2. Il successo contro l’Olimpia Regium, arrivato dopo sei giornate avare di soddisfazioni, ha permesso di abbandonare l’ultimo posto e restituito morale allo spogliatoio: "Non è stata la nostra migliore prestazione ma avevamo assolutamente bisogno dei tre punti – afferma Papù, autore di una grande prova– Siamo stati bravi a non disunirci nelle difficoltà e con tanta voglia di lottare ci siamo portati a casa l’intero bottino, speriamo che questa affermazione ci sblocchi definitivamente". Per i sestesi non c’è tempo per rifiatare, in programma c’è un altro scontro diretto casalingo ed a rendere visita ai ragazzi di Rino Monti c’è un Aosta rinvigorito dal largo trionfo contro la Leonardo. In palio tre punti pesanti, una sfida che la compagine del patron Agus non può in nessun modo sbagliare se vuole risalire la china e dare un senso alla propria stagione: "Sarà una partita molto dura – commenta il brasiliano ex Todis Lido di Ostia – Ci troveremo di fronte ad una squadra con elementi di qualità e che farà di tutto per uscire indenne contro una formazione che naviga nelle loro stesse acque. Noi abbiamo solo un risultato a disposizione se non vogliamo rendere vano quanto fatto sabato scorso, non meritiamo questa classifica e dobbiamo continuare a dimostrarlo". sfida tra Città di Sestu e Aosta andrà in scena domani alle ore 16 presso il PalaDante, arbitri Tariciotti di Ciampino e Alessandro Ribaudo di Roma 2 coadiuvati al cronometro da Desogus di Cagliari.