29 Ottobre 2019 - Ignazio Caddeo

FFCagliari fermata sul 5-5 dal Ragusa nel posticipo: rossoblù quarte

Nei 40´ di gara si è visto di tutto al PalaConi

CAGLIARI - Una partita pazza al PalaConi, come la Futsal Femminile Cagliari capace di passare dalle stelle di un primo tempo quasi perfetto a una ripresa dai tanti rimpianti e sospiri di sollievo in un finale al cardiopalma. Finisce in pareggio il posticipo della quinta gara di campionato, quello che vedeva di fronte alla FFC la Virtus Ragusa. Cinque pari al termine di un match rocambolesco con le rossoblu capaci di passare sul 3-1 per poi farsi recuperare e superare sino al 5-3. C'è voluto un finale di grande livello per riportare tutto in parità dopo un match che, alla fine, lascia l’amaro in bocca ma porta la FFC al quarto posto in classifica dietro il terzetto di testa Statte, Montesilvano e Salinis.  Nei quaranta minuti di gioco poi si è visto di tutto il vantaggio dell’indiavolata Cely (7’23"), il palo di Sabrina Marchese e la gara grande parata di Mascia su bolide di Taina. Nel primo tempo c’è spazio anche per il bolide di Taina che sbatte sull’incrocio, e ancora per il gol di Cortes (13’06") dopo un contropiede perfetto. Per Ragusa la gioia arriva da Rebe (15’52") che viene subito spenta dalla solita Cely che chiude il primo tempo 3-1. Nella ripresa la Futsal Femminile Cagliari, oggi in maglia bianca e rosa per dare il suo contributo alla lotta al cancro, decide però che è ora di fare regali e in due minuti concede a Rebe la sua tripletta (12’12" e 15’31") e il primo pareggio. La freccia del sorpasso, poi, la mettono Taina (12’12") e ancora Rebe con il suo poker che vale il 5-3. Il gol delle siciliane sembra un KO ma non per la FFC. Che si scuote e con il portiere di movimento mette a segno l’uno-due devastante a sigla Dayane. Il finale è al cardiopalma ma alle rossoblu non riesce il nuovo sorpasso e si chiude con un punto a testa per un pazzo posticipo di campionato.

Al termine del match grande festa per l'iniziativa rossoblu in sostegno della lotta ai tumori al seno. Tutte le maglie FFC della gara sono andate a ruba garzie al grande cuore dei tifosi che con il loro acquisto hanno dato un importante contributo per contrastare il cancro. L'iniziativa non termina qui, chi vuole potrà continuare a contribuire scrivendo sulle pagine social Futsal Femminile Cagliari