14 Maggio 2017 - Redazione Isola24Sport

Play-off. Esperia Cagliari ancora ko: la virtus Civitanova passa in via Pessagno 71-63

Esperia: Chessa 2, Musiu F.,0, Diliberto ne, Pedrazzini 12: Salone 13, Cornaglia 8, Passa 10, Orrù 3, Fois 9, Musiu P.ne, Angius 6. All.: Fioretto

Virtus Civitanova: Diener 1, Cognini 2; Tessitore 3, Poletti, Vallasciani 9, Andreani 15, Felicioni 4, Maddaloni 8, Amoroso 16, Sbaffoni, Grande, Marinelli 13. All.: Rossi

Parziali: 18-20; 39-39; 53-56; 63-71

CAGLIARI – Altra battuta d’arresto nei play-off per l’Esperia. Dopo il ko all’esordio a Battipaglia una settimana fa (72-53) la compagine di Fioretto si arresa in via Pessagno anche alla Virtus Civitanova (favorita del girone), impostasi 71-63. Tra le fila dei granata pesa l'assenza di Putignano che, a causa di un infortunio al ginocchio, non parteciperà a nessuna delle gare play-off. Parte bene la formazione ospite che prende subito vantaggio, mentre l'Esperia stenta a trovare la via del canestro. Nei minuti finali, i granata accorciano con due triple di Angius, una di Fois e un canestro da sotto di Pedrazzini, chiudendo il primo quarto sotto di due lunghezze.(18-20) Nel secondo quarto, gli ospiti cercano lo strappo ma, i padroni di casa, rimangono attaccati al risultato. A quattro minuti dal termine, una tripla di Andreani produce il massimo vantaggio, (25-31), poi è Marinelli a incrementare il bottino (25-33). A 2 dal termine, arriva una boccata di ossigeno, tripla di Salone e poi è Orrù a segnare dall'arco. Gli ospiti cercano di arginare, ma l'Esperia trova un guizzo e, a meno di un minuto dalla fine, con una bomba di Salone raggiunge il pari. (39-39). L'inizio è dei peggiori, gli ospiti piazzano un parziale di 7-0, prima che i granata riescano a mettere a segno i primi punti della ripresa. Il quarto prosegue con i biancoazzurri sempre in vantaggio, ma l'Esperia non molla e nel finale di quarto si porta sotto, contenendo lo svantaggio a soli 3 punti. (53-56). Il quarto finale è sterile per tutte e due le formazioni. La percentuale al tiro è bassa e, a poco più di 2 minuti dal termine, il risultato è fermo sul 59-62, con un parziale di 6-6. Il finale è la solita girandola dei tiri liberi per fermare il cronometro, che favorisce l'allungo degli ospiti. Si chiude sul risultato di vantaggio degli ospiti di 63-71. I granata perdono una ghiotta occasione per incamerare i primi 2 punti nel girone, appuntamento rimandato a sabato contro il CUS Genova, contro il quale è vietato sbagliare.

"Avevo chiesto ai ragazzi una prestazione di cuore, visto che fisicamente eravamo inferiori rispetto a Civitanova – ha commentato coach Fioretto a fine gara – questo genere di prestazione fa pienamente parte del nostro repertorio, e anche oggi i ragazzi lo hanno dimostrato. Cosa ha fatto la differenza? Nel finale, purtroppo, abbiamo sbagliato dei tiri decisivi, che avevamo peraltro costruito molto bene. E’ un peccato, ma continuiamo a crederci e cercheremo il successo a partire dalla prossima settimana, quando a Cagliari arriverà il Cus Genova".