17 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Torna il sorriso nel Cus Cagliari_ Acli Livorno ko 57-52

Le universitarie risolvono a loro favore il posticipo nell´ultimo quarto

CUS: Puggioni 3, Landi 11, Striulli 13, Caldaro 4, Ljubenovic 23, Novati 2, Zucca ne, Serra ne, Saias, Sanna ne, Madeddu, Niola 1. All.:: Xaxa

Livorno: Maffei 2, Bindelli 12, Orsini 9, Tripalo 17, Collodi 10, Ceccarini, Simonetti, Sassetti ne, Lucchesini, Mandroni 2. All.:: Pistolesi

PARZIALI: 13-8; 25-20; 41-43

CAGLIARI - Torna alla vittoria il CUS Cagliari, che si rialza dopo lo stop di misura sul parquet di Ariano Irpino superando a Sa Duchessa il Jolly Acli Livorno con il risultato di 57-52. In un match equilibrato le universitarie sono quasi sempre riuscite a mantenere il vantaggio, approfittando dell’ottima serata di Ljubenovic (doppia-doppia da 23 punti e 11 rimbalzi). Il successo consente alle ragazze di Xaxa si issarsi in terza posizione assieme a Faenza, Umbertide e Ariano Irpino. I primi minuti sono contrassegnati dall’equilibrio, con il CUS che prova ad accelerare sul 10-8 grazie a un piazzato dalla media distanza di Landi. La difesa aggressiva delle cagliaritane complica gli attacchi delle labroniche, che fanno fatica a realizzare. Allora Ljubenovic dalla lunetta regala alle sue il +5 che manda le squadre al primo mini intervallo (13-8). Il buon momento delle padrone di casa prosegue anche in avvio di secondo periodo: con un piccolo break di 4 punti, infatti, Striulli e compagne arrivano a toccare il massimo vantaggio sul +9 (17-8). I liberi di Tripalo permettono a Livorno di interrompere un digiuno lunghissimo. Le ospiti provano allora a imbastire una rimonta (Collodi a segno per il -3), ma vengono ricacciate indietro da Ljubenovic. Nel finale di tempo la slovena trascina il CUS sul +7, Collodi però accorcia poco prima della sirena (25-20). Il rientro in campo della formazione livornese è determinato: rosicchiando un punticino alla volta, infatti, Orsini e compagne si portano sul -1 (30-29). Caldaro e la solita Ljubenovic firmano il nuovo tentativo di allungo rossoblù, frustrato, però, dai canestri di Bindelli, che regala alla Jolly Acli la parità a quota 36. Le ragazze di coach Pistolesi sorpassano e poi cercano di staccarsi sul +4 (39-43), ma due tiri liberi trasformati da Ljubenovic consentono al CUS di limitare i danni.

Negli ultimi dieci minuti Tripalo prova a lanciare le sue con la tripla che vale 5 lunghezze di vantaggio. Landi e Ljubenovic, però, sono protagoniste del parziale di 7-0 che riporta le universitarie al comando. Una pesante tripla di Puggioni sembra avvicinare il CUS al successo, Livorno però non molla e con Tripalo trova il -1 (53-52). La squadra di Xaxa, a questo punto, si mantiene lucida, e la chiude in maniera definitiva con i punti di Landi e Striulli. Al 40’ è 57-52 per le cagliaritane, che strappano così il quinto successo stagionale. "E’ stata una partita difficile – commenta Ana Ljubenovic - abbiamo iniziato male, non rispettando alla perfezione il piano partita che avevamo preparato in settimana. Dobbiamo lavorare ancora tanto per migliorarci e speriamo di poter recuperare presto qualche infortunata. Purtroppo gli allenamenti dell’ultimo periodo non sono stati semplici. Ora ci aspettano due gare difficili contro Umbertide e San Giovanni Valdarno, ma con lo spirito giusto questa squadra può giocarsela contro chiunque. Qui c’è un bell’ambiente, si sta bene e possiamo arrivare ancora più in alto".