8 Marzo 2019 - Ignazio Caddeo

Il San Salvatore Selargius vola a La Spezia, Mura: "Crediamo ancora nei playoff"

Dopo tre sconfitte consecutive le giallonere cercano i due punti nella tana di La Spezia, quarta forza del campionato Selargius, 8 marzo 2019

SELARGIUS - Due punti per riprendere la marcia verso i playoff. Il San Salvatore Selargius ci proverà domani (ore 18 al Palasport G. Mariotti di La Spezia, arbitri Di Gennaro e Cassiano di Roma) quando sarà ospite sul parquet della Cestistica Spezzina. Le giallonere arrivano da tre sconfitte consecutive, ma l’ultima prestazione, pur sfortunata, contro San Giovanni Valdarno, è stata tutt’altro che disprezzabile: "Ci è mancato solo il risultato – evidenzia il presidente Marco Mura – la squadra si è comportata bene. Stiamo attraversando una piccola serie negativa, che però va contestualizzata: solo ora, infatti, la squadra sta uscendo da un periodo nero sotto il profilo degli infortuni. Sono certo che presto arriveranno anche i risultati". Il San Salvatore crede ancora fermamente nella possibilità di cogliere lo storico traguardo dei playoff, e il patron giallonero lo sottolinea a chiare lettere: "Perdere lo scontro diretto in casa contro Civitanova Marche ci ha fatti scivolare indietro di una posizione – spiega – ma siamo ancora lì, a pari punti, e vogliamo giocarcela fino alla fine. La società ci crede, la squadra idem". Ma una cosa è chiara: "Siamo ambiziosi, ma al tempo stesso non mettiamo alcuna pressione alle ragazze. Siamo assolutamente soddisfatti di quanto hanno fatto fino a ora, visto che il traguardo della salvezza è ormai a un passo".

Domani  pomeriggio la squadra di coach Staico proverà a ripetere lo scherzetto giocato alle spezzine nel match d’andata, vinto con merito per 64-59: "Andremo a giocarci tutte le nostre carte – dice ancora il presidente – la nostra situazione di classifica ci consente di andare a La Spezia con la mente sgombra. La loro classifica parla chiaro (quarto posto con 34 punti, ndr), ma possiamo comunque dire la nostra". Sarà fondamentale non solo l’apporto della "vecchia guardia", ma anche delle giovani, sempre più importanti nelle rotazioni: "Sono contento dei progressi mostrati ultimamente da Pinna e Stoichkova – conclude Mura – partita dopo partita stanno dimostrando di meritare un posto in squadra".