29 Novembre 2019 - Ignazio Caddeo

Il CUS Cagliari riceve Sesto. Giovanni Valdarno, la Virtus a Faenza

Stop forzato per il San Salvatore Selargius

CAGLIARI - L’esclusione dal campionato dell’Athena Roma ha fatto perdere 2 dei 12 punti conquistati con merito fin qui. Ma non c’è nulla che possa scalfire il clima di entusiasmo che si respira tra le giocatrici del CUS Cagliari, reduci dalla pesante vittoria esterna ottenuta domenica scorsa sul campo di Umbertide. Le universitarie stanno mantenendo il ritmo delle squadre più accreditate del torneo, e hanno offerto fin qui la sensazione di potersela davvero giocare con tutti. Una settimana fa in terra umbra è arrivato l’ennesimo segnale di compattezza, all’interno di una gara che – al 20’ – pareva quasi compromessa: "Abbiamo dimostrato una volta di più la nostra unità d’intenti – spiega Arianna Puggioni – recuperare 15 punti in un campo così difficile è stata un’impresa che ci dà ulteriore carica per affrontare i prossimi impegni". Il CUS è in alto e farà di tutto per restarci: "Abbiamo sempre giocato alla pari contro squadre che puntano apertamente alla promozione – afferma – quindi non vedo perché dovremmo lasciare da parte le nostre ambizioni. A Umbertide, peraltro, abbiamo compiuto un importante salto di qualità rispetto alle trasferte di Campobasso e Ariano Irpino, portando a casa sia la prestazione che il risultato". Non va dimenticato, inoltre, che le cussine stanno ancora facendo i conti con una rotazione condizionata dagli infortuni: "La situazione di emergenza ha richiesto un contributo ancora maggiore da parte delle giovani del roster, e io mi metto tra queste – prosegue – ognuna di noi sta cercando di dare il massimo quando viene chiamata in causa. E mi fa piacere sottolineare anche lo sforzo delle ragazze dell’Under 18, che ci stanno aiutando a rendere gli allenamenti più produttivi".

Ora il calendario offre la difficile sfida interna contro San Giovanni Valdarno (domani alle 18 al PalaCUS di via Is Mirrionis, arbitri Faro di Tivoli (RM) e Gianluca Cassiano di Roma) compagine reduce da ben 3 successi in fila. Due dei quali maturati contro le altre squadre sarde del girone, ovvero San Salvatore e Virtus. "Possono contare su giocatici di ottimo livello per questa categoria – aggiunge – ma giochiamo in casa, siamo in fiducia e faremo di tutto per metterle in difficoltà. In questo campionato possiamo dire la nostra fino alla fine. Forse neanche noi ci aspettavamo di poter essere competitive fino a questo punto, ma stiamo giocando bene e il gruppo è davvero molto forte. Non vedo perché dovremmo precluderci la possibilità di sognare in grande".

SAN SALVATORE SELARGIUS. Sarà un sabato di riposo forzato per la Techfind San Salvatore. La squadra di coach Antonello Restivo sarebbe dovuta volare a Roma per affrontare l’Athena nel decimo turno del campionato di Serie A2, ma la sfida non avrà luogo. In seguito alla seconda rinuncia, arrivata mercoledì in occasione del recupero contro La Molisana Campobasso, il sodalizio capitolino è stato infatti escluso dal torneo, ora ridotto da 15 a 14 formazioni. L’esclusione dell’Athena rappresenta un duro colpo per tutto il movimento del basket femminile, già alle prese con un momento storico piuttosto complicato. Il presidente del San Salvatore Marco Mura accoglie con rammarico la notizia: "Siamo tutti molto dispiaciuti – commenta – l’Athena è una realtà che ha degnamente rappresentato Roma nel panorama cestistico femminile per oltre 25 anni, offrendo peraltro personaggi di grande spessore come Mauro Casadio. Ciò che è accaduto evidenzia una volta di più quanto sia difficile, al giorno d’oggi, gestire una realtà sportiva. Le ricadute si faranno sentire su tutto il campionato di A2, che con una retrocessione in meno perderà inevitabilmente un pizzico di interesse, almeno per ciò che riguarda la lotta salvezza. C’è, poi, la questione dei turni di riposo: per noi sono due a breve distanza. Questo, da un lato, ci aiuta a recuperare qualche infortunata, ma dall’altro spezza il ritmo e la continuità. Ad ogni modo dovremo adeguarci. La squadra continuerà a lavorare duramente per farsi trovare pronta al derby del 7 dicembre contro il CUS".