10 Settembre 2017 - Redazione Isola24Sport

La Dinamo Banco di Sardegna si aggiudica il quarto ‘Trofeo Tirrenia- Città di Sassari-Mimì Anselmi’: Cagliari Dinamo Academy battuta 95-69

SASSARI - La Dinamo Banco di Sardegna si aggiudica il quarto ‘Trofeo Tirrenia- Città di Sassari-Mimì Anselmi’, dopo aver battuto in finale la Cagliari Dinamo Academy 95-69. Come capibile la differenza di categoria si fa sentire fin da subito. Sassari infatti scappa subito via con Pierre, Jones e Spissu, con i cagliaritani che cercano di contenere lo svantaggio già in doppia cifra con Keene aiutato da Allegretti dalla lunetta. La sirena della prima frazione suona sul 28-14. I padroni di casa incrementano il vantaggio, botta e risposta dall’arco fra Turel e Randolph, Stipcevic rincara la dose, la difesa Dinamo lascia spazio a Turel, che capitalizza. Randolph in contropiede servito da Hatcher non sbaglia e si prende and one per il 42-26 al 15°. Ebeling, Rovatti e Bonfiglio cercano di tenere vivo l’attacco rossoblu, Polonara pronto a rimbalzo, in campo il giovane Gallizzi nel giro finale del secondo periodo. Si va all’intervallo lungo sul 52-34. Nella ripresa i rossoblu sotto le bombe di Randolph, Tavernari e Stipcevic, Bucarelli per un 2+1 e Keene dall’ arco. I ragazzi di coach Paolini non riescono ad arginare il contropiede di Randolph e Polonara e i giganti prendono il largo (84-53). All’inizio dell’ultima frazione di gara entrambe le formazioni non trovano la via del canestro, Matrone dalla lunetta sblocca, Picarelli segna i suoi primi due punti in biancoblu. Quando mancano 3’ Pasquini manda in campo Casula e Gallizzi, Keene sempre caldo dai 6,75, risponde Randolph dalla stessa posizione e per i rossoblu entra in campo il giovane Spinas. Allegretti ci mette la bomba, Tavernari su assist di Gallizzi mette il punto sul 95-69 e la Dinamo vince la quarta edizione del Trofeo Tirrenia.

Trapani si è aggiudicata il terzo posto battendo capo d’Orlando 71-68. Da segnalare sugli spalti ad assistere al match un gruppo di spettatori speciali, i ragazzi palestinesi ospitati dall’associazione Ponti non muri che per il quarto anno consecutivo regala a questi giovani atleti una vacanza tra sport e spensieratezza. La collaborazione tra Fondazione Dinamo e Ponti non muri è ormai consolidata: anche nelle passate edizioni i ragazzi palestinesi sono stati accolti al Palazzetto e la scorsa stagione il club aveva donato due canotte autografate dai giganti da mettere all’asta per la raccolta fondi.