6 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

Dinamo, 102-97 a Trieste e Final Eight di Coppa Italia in cassaforte

Terza vittoria consecutiva per la squadra di Esposito

DINAMO BANCO DI SARDEGNA: Spissu 4, Chessa, Smith 6, Bamforth 20, Devecchi, Magro 6, Pierre 18, Gentile 6, Thomas 11, Polonara 7, Diop, Cooley 24. All.: Esposito

PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica, Peric 7, Fernandez 25, Schina, Wright 22, Strautins, Cavaliero 4, Da Ros 3, Sanders 16, Knox 9, Mosley 11, Cittadini . All.: Dalmasson

PARZIALI: 24-20; 51-39; 76-63

SASSARI - Inizia col sorriso il 2019 della Dinamo. Gli uomini di coach Esposito si impongono 102-97 su Trieste, ottenendo la terza vittoria consecutiva in campionato, portandosi nella parte alta della classifica. Avvio di gara migliore dei friulani, che mettono a segno un break di 7 lunghezze. Dall’altra parte Pierre sblocca i sassaresi con 4 punti, Cooley firma il sorpasso isolano. Il Banco firma un break di 8-0 con un super Thomas (9 pt in 10’), Bamforth e Smith. Trieste ricuce ma il Banco resta avanti, dopo 10’ è 24-20. Nella seconda frazione i ragazzi di coach Esposito siglano un parziale di 8 punti: Bamforth e Pierre bombardano dalla lunga distanza e il numero 4 firma il +10 a cronometro fermo. Wright e l’ex Fernandez conducono la rimonta triestina, Smith e Magro ricacciano indietro gli ospiti. Alla sirena dell’intervallo il tabellone dice 51-39. Nella terza frazione Jack Cooley trascina i suoi con 7 punti, Polonara si unisce alla causa e i giganti scrivono il +20. Wright, Peric e Fernandez accendono la rimonta triestina e dimezzano lo svantaggio. La tripla di Gentile chiude al 30’ 76-63. In avvio dell’ultima frazione è ancora l’ex Fernandez a suonare la carica: gli ospiti si riportano a un possesso di svantaggio grazie alla coppia Fernandez-Knox (81-78). La reazione sassarese ha la grinta e la faccia di Scott Bamforth e Jack Cooley: il centro americano riscrive il +10 a cronometro fermo. La quinta infrazione confina Cooley in panchina, Bamforth scrive il ventesimo punto personale e quando inizia l’ultimo giro di cronometro Sassari conduce di 9. Sanders e Fernandez accorciano dall’arco, Pierre ricaccia indietro i triestini. Fernandez prova a riaprire dall’arco il match, ma Thomas fa 1 su 2 a cronometro fermo e la sfida finisce 102-97.

A fine gara in sala stampa coach Vincenzo Esposito commenta a caldo il match: "Per 30’ abbiamo giocato una buonissima gara, tecnicamente e anche dal punto di vista fisico, come una squadra che secondo me è ben allenata che ha forza fisica e giocatori esperti, come hanno dimostrato questa sera nel momento in cui erano sotto nel punteggio hanno giocato la pallacanestro giusta per rientrare in partita. Complimenti a Trieste per il tipo di squadra la mentalità e l’atteggiamento che ha avuto per 40’. Noi abbiamo speso molte energie e, unite a qualche fallo, ci hanno fatto calare di intensità negli ultimi 5-6’ e perdere lucidità, abbiamo perso qualche giocatore che stavamo cavalcando bene nell’arco dei 30-35’. Sono soddisfatto dal punto di vista statistico di tutti i ragazzi; nel momento in cui è arrivata un po’ di stanchezza e Trieste ha messo dei canestri difficili, giocando in maniera ancora più fisica abbiamo smesso di muovere la palla e abbiamo cercato anche noi a giocare in maniera fisica. Credo che lavoreremo su questo, dobbiamo capire che quello che deve migliorare è l’esecuzione. Sono soddisfatto, abbiamo giocato un’ottima gara dal punto di vista offensivo, difensivamente siamo calati quando sono calate le energie ma abbiamo eseguito il piano partita. Anche questa sera abbiamo messo a referto un ottimo numero di assist, perché ci siamo cercati sia in situazioni di campo aperto sia a difesa schierata, abbiamo lavorato bene a rimbalzo e solo la mancanza di energie non ci ha permesso di continuare a correre: peccato per il numero di palle perse che sono leggermente di più di quelle che chiediamo, ma tutti stanno facendo uno sforzo extra non dal punto di vista fisico e tecnico ma anche mentale, anche dalla panchina. Stiamo dando minuti a tutti e sarà così anche a Cipro nella gara di coppa, in attesa dell’ultima gara del girone di andata di campionato a Cantù che disputeremo sabato".