9 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

Europe Cup: la Dinamo passa a Cipro sull’Aek Larnaca 96-89

Quarta vittoria di fila tra campionato e coppa europea per i ragazzi di coach Esposito

Panteli 10, Mantovani. All.: Koukouris

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 9, Smith 18, Bamforth 12, Devecchi, Magro, Pierre 10, Gentile 3, Thomas 20, Polonara 5, Diop, Cooley 19. All.: Esposito

PARZIALI: Progressivi: 18-24; 40-41; 61-69

LARNACA (CIPRO) - La Dinamo Banco di Sardegna continua la sua corsa e conquista la terza partita del secondo round di Fiba Europe Cup, imponendosi al Kition Athletic Center di Larnaca per 96-89. Avvio positivo degli isolani, con un 4-0 firmato Polonara-Cooley. I padroni di casa si sbloccano con Sizolopoulos dall’arco e Veremeenko. 2+1 di Bamforth e Sassari si porta avanti, Pierre e Cooley si uniscono alla causa. I giganti trovano il primo allungo bombardando dalla lunga distanza con Smith e Pierre (11-18). Vinales si mette in proprio e tiene l’Aek a contatto, Thomas trascina i suoi e chiude la prima frazione 18-24. Nel secondo quarto è ancora il giocatore di Oklahoma a salire in cattedra e condurre gli isolani avanti. Il canestro di Spissu scrive il +10, Thomas incrementa il vantaggio con la bomba del 21-32. La reazione cipriota però porta la firma della coppia Duren-Vinales: i padroni di casa risalgono la china dal -11, chiudendo il primo tempo con un break di 10 lunghezze che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 40-41. In avvio di secondo tempo Larnaca chiude la rimonta e sigla il sorpasso con Skific: la reazione sassarese è condotta da Jaime Smith. Il play biancoblu firma un minibreak di 6 punti con canestro and one e la tripla che riporta il banco avanti. Cooley e Pierre allungano ancora, altra bomba del numero 2 per il 50-59. Duren suona la carica ai suoi, Gentile e Bamforth puniscono dalla lunga distanza. Il 2+1 di Panteli chiude al 30’ 61-69. Cooley e Bamforth trascinano il Banco avanti in avvio di ultima frazione, il centro americano detta legge nel pitturato e sigla il +14 con canestro and one (65-79). I padroni di casa però non mollano e provano a rientrare con Vinales e Skific. La tripla di Polonara riporta i giganti avanti in doppia cifra, Smith e Thomas allungano. L’Aek prova l’ultimo aggancio alla partita complici i falli sanzionati alla Dinamo: quando inizia l’ultimo giro di cronometro Panteli infila il layup del -5, risponde Smith con il piazzato dalla media. I giganti espugnano il parquet di Larnaca 89-96.

In sala stampa coach Vincenzo Esposito commenta il match vittorioso: "Oggi eravamo un po’ stanchi dalle ultime tre sfide del campionato italiano in cui abbiamo giocato duro con molte energie, e stanchi dal viaggio. La squadra ha dato tutto sul campo ma ogni volta che siamo avanti nel punteggio ci siamo rilassati, dando l’opportunità ai nostri avversari di rientrare in partita. Credo che Larnaca sia una buona squadra e questa sera abbia giocato con continuità nei quaranta minuti, noi dobbiamo capire che sul campo non importa se sei stanco dalle partite del campionato o dal viaggio, bisogna lottare per tutti i 40 minuti. Siamo una squadra nuova, stiamo crescendo e imparando giorno dopo giorno, sono contento perché alla fine abbiamo fatto un buon lavoro a rimbalzo e alla voce assist. Dobbiamo solo essere più continui nei quaranta minuti".